rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Sport

Campionato italiano giovanile di scacchi nel segno del prof Di Pietro, così tutti i vincitori

All’Istituto comprensivo “Pascoli-Crispi” la fase provinciale della competizione. Una scelta non casuale quella della scuola ospitante, che si è distinta negli anni trascorsi per l’intensa attività nel campo dello sport della mente grazie all’impegno del compianto docente

Ha avuto luogo il 26 marzo, all’Istituto comprensivo “Pascoli-Crispi” la fase provinciale del Campionato Italiano Giovanile di Scacchi 2023. Una scelta non casuale quella della scuola ospitante, che si è distinta negli anni trascorsi per l’intensa attività nel campo dello sport della mente grazie in particolare all’impegno e alla tenacia del prof. Antonio di Pietro, recentemente scomparso.

Il Campionato, promosso e organizzato, per conto della Federazione Scacchistica Italiana, dall’Associazione Sportiva Dilettantistica “Kodokan” è stato suddiviso in tornei per categorie in base all’età ed ha visto la partecipazione di 45 scacchisti e scacchiste, dai sei ai diciotto anni, provenienti da Messina e Barcellona, con rappresentanze dalla Calabria e dalla provincia di Catania.

Campionato italiano giovanile di scacchi, così tutti i vincitori

Per un’intera giornata i giovani partecipanti si sono dati battaglia sulle scacchiere in un clima di sano agonismo, attorniati dagli istruttori delle rispettive associazioni, con la direzione dell’Arbitro Candidato Nazionale Giuseppe Di Mauro.

Hanno conquistato il titolo di Campione Italiano Provinciale:

negli under 8 Aldo Ginebri (A.S.D. Barcellona), negli under 10 Giovanni D’Angelo (A.S.D. Barcellona) e Francesca Benedetto (A.P.D. Kodokan), negli under 12 Giuseppe Cutugno (A.P.D. Kodokan) e Anna Messina (A.S.D. Barcellona), under 14 Raffaele Merlino (A.S.D. Barcellona) e Elisa Cambria (A.S.D. Barcellona), under 16 Marco Barnà (A.P.D. Kodokan) e Chiara Cambria (A.S.D. Barcellona), under 18 Salvatore Gitto (A.S.D. Barcellona).

Tra gli scacchisti messinesi da segnalare anche quelli giunti sul podio: “argento” per Luigi Musolino (under 18) Andrea Isgrò (under 16), Elio Bongiorno (under 14),  Manuel Tricomi (under 10) e Luigi Belardi (under 8); “bronzo” per Mario Gullotti (under 16), Nicolò Borgosano (under 14) e Luciano Calarese (under 8).

La premiazione è avvenuta alla presenza della dirigente scolastico, la professoressa Giusy De Luca, che ha sottolineato la valenza e l’importanza didattica e pedagogica del gioco degli scacchi, che continuano ad essere praticati all’interno della scuola da lei diretta con progetti mirati specifici, affidati ad esperti del settore.

Un momento particolarmente significativo e toccante è stata la consegna del Premio “Antonio Di Pietro” che gli organizzatori del Campionato hanno voluto istituire e che quest’anno è stato attribuito al più giovane partecipante, il piccolo Luigi Belardi; la targa ricordo è stata consegnata infatti dalla moglie del docente, Anna Rubino, e dalla figlia Francesca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionato italiano giovanile di scacchi nel segno del prof Di Pietro, così tutti i vincitori

MessinaToday è in caricamento