menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allenamenti in strada ai tempi del coronavirus, sbarca in città l'ultima frontiera del fitness

Li trovi la sera, nelle piazze, sul lungomare, pronti ad allenarsi in piena libertà, abbattendo le quattro mura della palestra ed abbracciando l’idea del “vivere” la città

E’ diventata la tendenza del momento: piccoli gruppi di persone che si danno appuntamento in strade, piazze, lungomare e si allenano insieme all’aria aperta. Una sfida slegata dall’emergenza coronavirus ma che in periodo Covid sta tornando utile. L’obiettivo resta quello di “sudare” ma anche di socializzare e “appropriarsi” del territorio. In estate come per l’ inverno che si avvicina. 

Vi sarà capitato di vederli in queste serate sciamare in vari punti della città, con tanto di cuffie alle orecchie, anche in piazza Municipio o a piazza Cairoli. Approfittano di scalinate, salite, colorando le vie del centro. Un format che prende sempre più piede perché non viola le norme e le indicazioni sanitarie del momento. I contatti sono per lo più social, dove si programma e si prendono appuntamenti.

Si organizzano outdoor “fai da te”, qualche corsetta, esercizi anche con allenatore virtuale ma c’è pure un gruppo che ha trovato la sua guru. Si chiama Daniela Giorgianni, istruttore qualificato ed ambassador StreetWorkout: “Il Fitness Outdoor in Silent – spiega  nasce dall’esigenza di potersi allenare in piena libertà, abbattendo le quattro mura della palestra ed abbracciando l’idea del “vivere” la nostra città. Utilizziamo delle cuffie wireless in un percorso di walking alternato a tappe di fitness musicale, functional training e stretching. Tutto ciò che serve per un allenamento completo, insomma. È adatto a tutti e, soprattutto, regala emozioni davvero incredibili”. Fra luci ed ombre della città, la serotonina è assicurata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano, come scegliere quello giusto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento