Sport Capo d'Orlando

Verso Orlandina-Bergamo, coach Sodini: "Siamo tutti in riserva di energia fisica"

Il coach Sodini, fresco di rinnovo vino al 2022, ha parlato alla viglia di gara 1 contro Bergamo. La serie decreterà una delle due finaliste dei playoff di serie A2

L'Orlandina è pronta a ritornare sul parquet per giocarsi un'altra fetta significativa dei playoff di Serie A2. Le semifinali sono finalmente arrivate e il cerchio si stringe a più non posso. Solo una delle ottime quattro contendenti arrivate fin qui potrà festeggiare la promozione. La compagine siciliana viene da risultati sempre positivi e la striscia sontuosa di vittorie deve essere alimentata fino alla fine. Il sogno è, evidentemente, alla portata della squadra di Capo d'Orlando. Il prossimo ostacolo sarà Bergamo, da affrontare il gara 1 al PalaSikeliArchivi.

Coach Sodini ha rinnovano il proprio contratto e siederà sulla panchina dei biancazzurri fino al 2022. Messa da parte l'euforia per l'ottimo traguardo personale, l'allenatore è sceso in conferenza stampa per analizzare la partita di domani: "Siamo rimaste in quattro, ma conta solo la prima. E’ la prima cosa che dico, perché - afferma il tecnico - è la cosa a cui credo maggiormente. Sono stato equilibrato durante tutto l’anno e ho parlato di progetto biennale, ma ora siamo in semifinale. Siamo contenti di esserci, ma non assolutamente appagati. Durante l’anno abbiamo capito di poter competere con tutti per provare a salire e lo faremo con tutte le nostre energie. Affrontiamo Bergamo, non mi soffermo a parlare di Sandro Dell’Agnello, sapete quanto lo stimi. Bergamo è una squadra che merita grandissimo rispetto, hanno saputo affrontare le problematiche dell’infortunio all’americano Taylor e uscirne benissimo."

I singoli

"Roderick è la stella assoluta, ma anche tutti gli altri ragazzi stanno dimostrando di meritarsi quello che hanno conquistato sul campo. Sono una squadra di lottatori, ad immagine e somiglianza dell’allenatore Taylor è vicino a rientrare ed è certamente un giocatore che sposta gli equilibri e le modalità con cui Bergamo può giocare. In sua vece Roderick - analizza Sodini - ha giocato anche playmaker. Nelle ultime partite lo ha sostituito Zugno in quintetto, insieme allo stesso Roderick e Sergio, Fattori e Benvenuti, tre grandi tiratori, nelle posizioni di ala e centro. Noi abbiamo perso qui contro di loro, in un periodo di formazione della nostra squadra. Dalla panchina Bedini, Casella e Zucca, oltre al punto interrogativo su Taylor."

Gli avversari

"Hanno cambiato la loro modalità di gioco nel corso del tempo. Era una squadra che correva, ma con l’assenza di Taylor le ultime partite sono state a punteggio basso. Se le rotazioni sono corte bisogna anche centellinare le energie. La difesa del perimetro - prosegue il coach - su tutti questi grandi giocatori è una delle chiavi. Roderick è un giocatore di un’altra categoria come Triche e quindi, non solo deve essere rispettato, ma deve essere trattato come merita una della del nostro campionato."

I possibili scenari del match

"La difesa è la chiave che ha cambiato la nostra stagione e anche oggi, dopo la serie contro Biella, mi faccio forte del fatto che quanto abbiamo buona consistenza difensiva è difficile giocare contro di noi. In attacco invece abbiamo necessità di giocare la nostra pallacanestro sui 28 metri, provare a correre. Siamo tutti in riserva di energia fisica, ma nessuno oggi può dirsi stanco anche se tutti sono esausti, perché le energie mentali valgono molto di più di quelle fisiche in questo momento. Abbiamo dovuto mentalizzare - conclude Sodini - i ragazzi giovani, che obiettivamente nelle ultime partite hanno fatto un po’ più di fatica, ma proprio loro saranno la chiave di questa serie perché devono dare freschezza, energia e vitalità ad un gruppo che ha delle gerarchie chiare e noi vogliamo farci forti di questo."
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Orlandina-Bergamo, coach Sodini: "Siamo tutti in riserva di energia fisica"

MessinaToday è in caricamento