Sport Capo d'Orlando

Concretezza micidiale dell'Orlandina: rifilato un 100-83 al Ravenna in gara 2

La squadra di Capo d'Orlando ha bissato il successo ottenuto nella prima gara degli ottavi di finale playoff di Serie A2, avendo la meglio sul Ravenna

Continua la marcia dell'Orlandina all'interno dei playoff di Serie A2. La strada verso la gloria è ancora lunga, ma gli ottavi di finale hanno un protagonista ben preciso, da ritrovare nella squadra di Capo d'Orlando. Dopo aver mandato in archivio gara 1 nella miglior maniera possibile, il Ravenna ha dovuto arrendersi anche nella seconda partita della serie. Sfruttando al massimo la possibilità di giocarsi le prime ostilità tra mura amiche, i siciliani potranno chiudere i conti già con il match point di gara 3.

Andando direttamente al riassunto di quanto accaduto al PalaSikeli, il quintetto padrone di casa si porta subito avanti dando prova di tutte le proprie caratterisitche. Il parziale di 36-18 permette all'Orlandina di indirizzare la partita sul binario giusto. Nel secondo periodo, il Ravenna tenta di risalire la china, andando a ricucire le distanze e il divario in campo. La missione degli uomini di coach Mazzon si compie fino ad arrivare ad un meno 9 a metà del tempo in questione, ma sono ancora i siciliani a mettere un piede avanti rispetto agli avversari chiudendo il parziale sul 61-46. Al rientro dagli spogliatoi, la storia dell'incontro è già scritta con inchiostro indelebile e cambiamenti in corso d'opera non sono più attuabili. L'OraSì non esce dalla partita, tenendo alta l'attenzione generale, ma il divario non è colmabile. Il terzo quarto si chiude sul +16 (80-64). L'ultima frazione di gioco non fa altro che confermare quanto visto durante tutto l'arco del match: Capo d'Orlando avanti a gestire il vantaggio e Ravenna in cerca di uno spiraglio per riaprire la contesa. L'epilogo vede la squadra di casa raggiungere il tetto dei 100 punti, chiudendo con un +17 (100-83). La seconda vittoria consecutiva proietta la compagine siciliana verso il passaggio del turno. Gara 3 rappresenterà il primo match point, ma ci sarà l'inisidia della trasferta da dover superare.

Il tabellio del match:

Benfapp Capo d’Orlando – OraSì Ravenna 100-83 (36-18; 61-46; 80-64)

Benfapp Capo d’Orlando: Bruttini 10, Trapani 17, Laganà 17, Parks 14, Mobio 11, Murabito, Mei 8, Triche 23, Bellan n.e., Galipò, Neri, Donda n.e. Coach: Marco Sodini.


OraSì Ravenna: Tartamella, Hairston 11, Smith 31, Montano 13, Jurkatamm 9, Cardillo 10, Marino 3, Masciadri 7, Rubbini, Seck, Gandini n.e., Baldassi n.e. Coach: Andrea Mazzon.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concretezza micidiale dell'Orlandina: rifilato un 100-83 al Ravenna in gara 2

MessinaToday è in caricamento