Sport

Parolimparty 2019, la scherma sarà la nuova disciplina sportiva dell'evento

Oltre ai già presenti calcio balilla, tennistavolo, bocce, burraco, basket, nuoto, tiro a segno e sitting volley, gli organizzatori hanno deciso di inserire un nono sport per gli atleti diversamente abili

Il conto alla rovescia è ormai agli sgoccioli. L'Olimparty 2019 è pronto a partire, accendendo il mese di agosto messinese. Dal 6 all'8 agosto nella location del lido Open sea aism, gli organizzatori di Mediterranea Eventi, insieme al comune di Milazzo e alle associazioni Sclerosi multipla e Bios, metteranno in piedi all'interno della manifestazione a metà tra sport e musica, anche la sezione del Parolimparty. Dedicato ai diversamente abili, l'evento presenterà ben nove discipline.

L'attività fisica del Parolimparty, fin dalle passate edizioni, ha visto protagonisti otto sport: calcio balilla, tennistavolo, bocce, burraco, basket, nuoto, tiro a segno e sitting volley. Quest'anno, però, l'organizzazione ha deciso di aumentare le opportunità per i partecipanti, inserendo in lista la scherma. Grazie alla sinergia del comitato regionale della Federazione italiana scherma e paralimpico, anche i duelli saranno tra i protagonisti dell'evento. Testimonial del nuovo sport della manifestazione sarà Valeria Pappalardo, prima atleta agonistica con sclerosi multipla. La stessa schermitrice ha voluto commentare l'iniziativa: "Eventi di questo tipo sono molto importanti, perché sono determinanti per le persone disabili. Lo sport è vita e, oltre ai benefici a livello fisico, dà una carica in più per andare avanti. Il Parolimparty è una manifestazione che permette agli atleti paralimpici di confrontarsi con i normodotati ed è un aspetto importante"

"Sono orgogliosa della mia terra. Ha un valore speciale che - continua Pappalardo questo messaggio parta anche dalla nostra Sicilia, è un richiamo verso tutti e, in particolare, è importante che siano aumentate le discipline sportive. Spesso non si pratica sport perché lo si ritiene impossibile e, invece, ho scoperto che si può fare anche l’inimmaginabile."

"Ho iniziato con la scherma e, pur con enormi difficoltà, si può fare. Dà energia e, da quando ho cominciato - conclude l'atleta - mi sento meglio e ho avuto benefici enormi, perché soprattutto è fondamentale lo stato psicologico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parolimparty 2019, la scherma sarà la nuova disciplina sportiva dell'evento

MessinaToday è in caricamento