Sport

Pedalata per Marzia contro le barriere, domani ultima tappa

La partenza da piazza Duomo con la presenza anche della Polizia. La sfida con la bici speciale a due posti

Non poteva mancare la Polizia di Stato alla pedalata cicloturistica finalizzata all’abbattimento delle barriere mentali e architettoniche.

Una corsa lunga 180 km nella provincia di Messina per fare dello sport un'occasione di solidarietà e amicizia. Marzia, cui questo tour è dedicato, è una giovane donna che non si è fatta "abbattere" dal suo handicap ma partecipa attivamente all'iniziativa a bordo della sua bici speciale, costruita su misura per lei.

La partenza ieri da Piazza Duomo per la tre giorni che si concluderà domani, sabato 8, insieme all’ispiratrice dell’iniziativa è Marzia Raineri ragazza con disabilità motorie comunicative e intellettive, per lei è stata realizzata una bici speciale la Marzia a due posti costruita partendo dall'Unione della bici del padre con un triciclo con la quale può affrontare anche le sfide più ardue del ciclismo su strada e MTB. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedalata per Marzia contro le barriere, domani ultima tappa

MessinaToday è in caricamento