Sport, il via ai progetti scolastici inclusivi

“Sport un diritto per tutti 2019” e “Sport paralimpico a scuola 2019” queste le iniziative sportive presentate a Palazzo Zanca e finanziate da Coni e Cip

Foto repertorio

Inclusione e sport questo il binomio vincente dei due progetti scolastici  “Sport un diritto per tutti 2019” e “Sport paralimpico a scuola 2019” promossi dal Coni e dal Cip e presentati stamane in conferenza stampa a Palazzo Zanca.

Ad  illustrare l'inziativa sportiva gli assessori alle Attività Sportive Giuseppe Scattareggia e alla Pubblica Istruzione Vincenzo Trimarchi, presenti anche i delegati del Coni  Alessandro Arcigli e del Cip Fabio Chillemi, il fiduciario Coni Francesco Giorgio e alcuni dirigenti scolastici degli istituti coinvolti.

“Ringraziamo – hanno sottolineato gli assessori Scattareggia e Trimarchi – il Coni ed il Cip  per questa organizzazione, l’Amministrazione comunale è particolarmente sensibile quando si parla di attività sportive in generale ma soprattutto nei riguardi di quelle rivolte alla disabilità. Abbiamo ricevuto la stesura definitiva dei progetti, che prevede, per quanto riguarda quello finanziato dal Coni, la partecipazione di un totale di 700 alunni coinvolti di cui circa 200 faranno da tutor ai 196 ragazzi coinvolti nelle attività paralimpiche. Insieme anche alla prof.ssa Maria Cristina Cavaletti, coordinatrice provinciale dei servizi di educazione fisica e sportiva scolastica, cercheremo di monitorare la situazione valutando la possibilità di coinvolgere qualche altro istituto cittadino di grado superiore”.

Sport gratuito per  ragazzi tra i 5 e 14 anni, che vivono in contesti territoriali e sociali difficili è quello che si propone il progetto  promosso e finanziato dal Coni  “Sport un diritto per tutti 2019”. Questo riguarderà  i tre istituti comprensivi “Giuseppe Catalfamo”, con attività previste in tre plessi e un totale di 300 alunni coinvolti; “Pascoli – Crispi” con attività aperte a tutte le classi di scuola primaria e secondaria di primo grado; e “La Pira – Gentiluomo” con coinvolgimento di tre plessi e 200 studenti.  Saranno coinvolti cinque tecnici, queste le discipline interessate: atletica leggera, basket, tennistavolo, windsurf, vela, beach tennis e beach volley. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al progetto promosso e finanziato dal Cip  “Sport Paralimpico a Scuola 2019” e rivolto agli studenti disabili parteciperanno invece sei istituti comprensivi “Elio Vittorini” (40 alunni con disabilità e 40 normodotati con funzioni di tutor); “Basile” (48 con disabilità e 48 tutor normodotati); “Cannizzaro – Galatti” (31 disabilità e altrettanti tutor); “Pascoli – Crispi” (35 con disabilità e 35 tutor normodotati); “Giuseppe Catalfamo” (36 con disabilità e 36 tutor); “La Pira – Gentiluomo” (11 con disabilità e 11 tutor normodotati). Quattro sono le discipline contemplate (tennistavolo, atletica leggera, basket e judo), 5 i tecnici specializzati per un totale di 196 alunni di scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado con disabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il sindaco Formica: "Se bloccheranno i milazzesi a Messina verrò io a prenderli"

  • Coronavirus, il figlio di una anziana della casa di riposo Come d'incanto: “Mia madre sta morendo, mandate rinforzi agli infermieri”

  • In Sicilia la più bassa percentuale di contagi Covid, Ruggeri: “Il 25 aprile potrebbe essere la nostra nuova liberazione”

  • In cucina col mitico Priolo, inventore della brioches con due palle: ecco la ricetta passo dopo passo

  • Follia a Bordonaro, minaccia la moglie con un martello e poi distrugge i mobili

  • Furto nella notte nella sede Benefit, una volontaria: “Siamo disperati ma continueremo a garantire la spesa ai bisognosi”

Torna su
MessinaToday è in caricamento