Lunedì, 15 Luglio 2024
Sport

L'Acr Messina tra le società più parsimoniose della Serie C, ecco quanto spende per il monte ingaggi

Il club giallorosso nelle ultime posizioni della speciale classifica. Quasi 163 milioni di euro spesi dalle squadre che compongono la terza serie

Messina in fondo alla classifica sul monte ingaggi dei giocatori. Questo emerge consultando i dati pubblicati dalla Gazzetta dello Sport. Il club giallorosso fa parte del gruppo di squadre che ha speso cifra compresa tra 1 e 2 miloni di euro. Numeri che certificano gli investimenti fin qui fatti a cui corrispondono risultati sul campo non troppo distanti. 

Il monte ingaggi completo

Qualche spicciolo meno di 163 milioni di euro. E’ il dato complessivo degli stipendi di tutti i tesserati della Serie C (senza distinzioni di gironi). Ovvero giocatori, allenatori e dirigenti. Per la precisione si parla di 162.989.528 milioni. Suddivisi in tre capitoli: parte fissa (ovvero lo stipendio base), premi e diritti d’immagine (pratica comunque poco utilizzata).

Le società sul podio

La Spal, come detto, è terza a livello globale. In via Copparo, infatti, l’esborso è pari a 9.075.156 euro. Una cifra, al momento, investita in maniera sicuramente non proficua, data la posizione di classifica di Maistro e compagni. Davanti, invece, troviamo due società del Sud: al secondo posto c’è, infatti, l’Avellino (girone C) con 9.182.460 euro, mentre il ‘Paperone’ della Serie C è il Benevento (stesso girone degli irpini) con 9.691.782 di euro.

Le altre squadre

Dopo la Spal, a scendere, si trovano in rapida successione la Triestina (girone A) con 8.673.808 euro, il Vicenza (girone A) con 8.345.580 euro, il Catania (girone C) con 7.482.976 euro, il Crotone (girone C) con 6.861.485 euro, il Cesena (girone B) con 6.720.499 euro e l’Entella (girone B) con 6.543.268 euro.

Sotto i 5 milioni di euro

Tra i 3 e i 5 milioni si trovano poi Pescara, Padova, Potenza, Perugia, Rimini, Foggia, mentre nel range tra i 2 e 3 milioni vi sono Novara, Mantova, Carrarese, Lucchese, Monopoli, Monterosi, Trento, Cerignola, Ancona, Pro Vercelli e Albino Leffe.

Tra 1 e 2 milioni, quindi, si insediano Gubbio, Giugliano, Juve Stabia, Casertana, Lumezzane, Taranto, Pineto, Vis Pesaro, Sorrento, Renate, Latina, Turris, Alessandria, Arezzo, Francavilla, Arzignano, Messina, Torres, Picerno, Brindisi, Pro Sesto e Olbia. Infine, sotto al milione di euro, chiudono la classifica Pro Patria, Fermana, Legnago, Pontedera, Fiorenzuola, Sestri Levante, Recanatese, Pergolettese, Virtus Verona e Giana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Acr Messina tra le società più parsimoniose della Serie C, ecco quanto spende per il monte ingaggi
MessinaToday è in caricamento