Serie D, Acr e Football Club Messina si rinforzano tra i pali

Entrambe le società hanno chiuso l'ingaggio di due nuovi portieri. La società di Sciotto accoglie il sardo Alessandro Lai, classe 2000. Per l'Fc arriva il "gigante" Strino

Acr e Football Club Messina blindano la porta. Entrambe nelle ultime ore hanno perfezionato l'ingaggio di due estremi difensori. La società di Sciotto ha annunciato l'ingaggio del 20enne Alessandro Lai, portiere nato a Cagliari e reduce dalle esperienze con le maglie di on le maglie di Tortolí, Ponsacco e Latte Dolce.

L'Fc Messina ha invece completato il reparto con il tesseramento del "gigante" Massimo Strino, 2 metri di altezza per 94 chili di peso. Il possente si era unito alla rosa giallorossa già dal preritiro svolto al Giovanni Celeste, prima di essere confermato. Strino nelle ultime due stagioni ha vestito le maglie del Teramo U17, dove ha collezionato una decina di presenze, e del Sorrento U19, con sette gettoni complessivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i pali, è l'ultima operazione per il reparto portieri in casa FC Messina, che dopo la conferma di Marone, il prestito di Bonasera e l'ingaggio di Tocci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Nonno positivo al Covid, tre alunni della "Catalfamo" in quarantena

  • Roccalumera piange Angelica, sconfitta dal tumore a soli 18 anni

  • Si tuffano in mare a Milazzo nonostante la burrasca, ragazzi in balìa delle onde: un disperso tra i soccorritori

  • Viviana e Gioele, lo sconforto dell'avvocato Venuti: “Non sapremo mai come è morto il bambino”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento