Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Serie D, Acr Messina da incubo, Football Club sconfitto dalla capolista Palermo

La squadra di Zeman cede 1-0 al Marina di Ragusa. Tifosi delusi al "Franco Scoglio" e play-off ancora più lontani. All'Fc non riesce l'impresa: i rosanero passano 2-0 con la doppietta (contestata) di Sforzini

Foto: Fucarini

E' notte fonda per l'Acr Messina, autore di una delle prestazioni peggiori della stagione e terminata con un epilogo scontato.

Al "Franco Scoglio" questo pomeriggio ha fatto festa la matricola Marina di Ragusa grazie all'1-0 finale firmato a metà ripresa da Giuliano. Un risultato che sarebbe potuto essere ancora più pesante se il palo non avesse fermato la conclusione di Baldeh.

La squadra di Zeman è invece apparsa svogliata e con poche idee. L'unica vera occasione per i giallorossi è capitata sui piedi di Manfrè Cataldi. 

Fin dai primi minuti si intuisce che il match regalerà poche emozioni. L'Acr Messina, chiamato a fare la partita, fatica a creare gioco, la formazione iblea non corre alcun rischio e si accontenta della fase di contenimento. Sono proprio gli ospiti a spezzare la monotonia al 35' con un colpo di testa di Baldeh sugli sviluppi di un calcio piazzato, palla di poco fuori. Nella prima frazione di gara non succede nient'altro di rilevante. E il pubblico sugli spalti inizia a rumoreggiare.

Nella ripresa Zeman tenta la scossa inserendo Rossetti al posto di uno spento Sampietro. Poco dopo è il turno di Manfrè Cataldi e Bonasera, rispettivamente per Buono e Cafarella. 

Il primo guizzo lo regala proprio Manfrè Cataldi con un bel diagonale che non riesce però a sorprendere Pellegrino. Il Marina di Ragusa risponde al 22' con un colpo di testa di Diop che si spegne a lato. Cinque minuti dopo è ancora la formazione ospite a creare pericoli ancora su colpo di testa. Questa volta è Baldeh a prendere il tempo alla difesa peloritana e concludere con un'incornata che timbra il palo.

Il Messina non reagisce e al 28' subisce il colpo del ko. Lo firma Giuliano bravo a trovare l'appuntamento con il gol sugli sviluppi di una punizione. L'unico tentativo di reazione  è di Rossetti al 38', ma il suo tiro non crea affanni al portiere ospite. La partita termina qui.

I giallorossi falliscono l'ultima vera occasione per dare un senso ad un campionato destinato che rischia ormai di essere compromesso. I play-off sono adesso distanti otto lunghezze. Nel prossimo turno trasferta sul campo del Marsala.

Il tabellino

Acr Messina - Marina di Ragusa 0-1

Marcatore: 28' st Giuliano

Acr Messina: Avella, De Meio, Fragapane (38′ st Cristiani), Sampietro (1’ st Rossetti), Emiliano, Bruno, Ardiciacono, Buono (19’ st Manfrè Cataldi), Lavrendi, Crucitti, Cafarella (19’ st Bonasera). In panchina: Pozzi, Ungaro, Cinquegrana, Vuolo, Bossa. Allenatore: Zeman

Marina di Ragusa: Pellegrino, Pietrangeli, Sidibe, Verachi, Puglisi, Giuliano, Mauro, Schisciano (39′ st Calivà), Baldeh (42′ st Suma), Diop (47′ st Retucci), Di Bari. In panchina: Noto, Cervillera, Mancuso, Carnemolla, Iannò, Borrometi Allenatore: Utro

Arbitro: Alessio Schiavon di Treviso. Assistenti: Stefania Genoveffa Signorelli e Fabrizio Cozza di Paola.

Ammoniti: Baldeh (MR), Sampietro (M), Buono (M), De Meio (M), Manfrè Cataldi (M), Crucitti (M)

FC MESSINA

Il Football Club non riesce nell'impresa di portare punti dalla tana della capolista. Al "Renzo Barbera" il Palermo passa 2-0 trascinato dall'attaccante Sforzini, autore di una doppietta.

Non sono però mancate le proteste dei giallorossi su entrambi i gol subiti. Il primo, infatti, è stato messo a segno mentre il portiere Marone era a terra dopo un contrasto di gioco. L'arbitro ha però convalidato la rete. La decisione del direttore di gara non è piaciuta alla squadra di Gabriele neanche al momento del raddoppio dei padroni di casa. L'azione che ha portato nuovamente al gol Sforzini è partita da Ficarotta che ha rubato il pallone a Dambros con un intervento giudicato falloso dagli ospiti.

L'Fc, autore di un buon primo tempo, mantiene comunque il terzo posto in classifica questa volta però in condominio con il Giuliano.

Il Palermo parte forte, creando i maggiori pericoli con Floriano, ma il Football Club Messina fa capire di non voler fare la parte della vittima sacrificale e insidia la capolista con Dambros e Coria.

La sensazione a questo punto è che il Palermo non sia più padrone del campo, le continue incursioni di Bevis e Dambros sulla corsia di destra costringono sia Crivello che Lancini a fare gli straordinari, per fortuna dei rosa però la svolta arriverà sugli sviluppo di un calcio di punizione, anche perché la palla non sembrava più girare con la stessa intensità dei primi minuti. Pennellata di Martin e stacco di testa vincente di Nando Sforzini. L’ennesima, pesantissima, rete del “Tagliagole”, considerate soprattutto le insidie affrontate nel primo tempo dagli uomini di Pergolizzi. 

L’ingresso di Carbonaro nei giallorossi è l’ennesima prova del fatto che il Messina sia venuto a Palermo per giocarsela a viso aperto. E non si può certo dire che gli ospiti non abbiano più volte sfiorato la rete nel corso del primo tempo, l’inserimento di un bomber di categoria come Carbonaro non può che aumentare le insidie per la difesa dei rosa, eppure nel secondo tempo i giallorossi creeranno meno di quanto fatto nei primi 45'. Pergolizzi corre ai ripari, richiamando in panchina Kraja e Felici per Ambro e Silipo. Proprio il gioiellino della Roma qualche istante dopo il suo ingresso si ritroverà a tu per tu con il portiere avversario, mancando però l’appuntamento con la sua seconda rete in maglia rosa.

Succede davvero ben poco nella ripresa, merito di un’ottima linea difensiva degli uomini di Pergolizzi, solidi e ordinati per tutto l’arco della partita. Nell’ultimo quarto d’ora di gioco fra i rosa farà il suo ingresso in campo anche Ficarrotta, bravo nel far valere la propria velocità nei momenti di maggiore assedio giallorosso, ancora più bravo però a spaccare in due la difesa avversaria e a servire su un piatto d’argento la rete del 2-0 sui piedi di Sforzini. Prima doppietta in maglia rosa per Nando-gol e pratica “Messina” archiviata.  

I giallorossi potranno rifarsi domenica prossima quando ospiteranno in casa il Nola.

Il tabellino

Palermo - Fc Messina 2-0

Marcatore: 34'pt, 44'st Sforzini

Palermo: Pelagotti, Peretti, Lancini, Crivello (42' stMauri), Accardi, Langella, Martin, Kraja (10' st Ambro), Floriano (28' st Ficarrotta), Sforzini, Felici (11' st Silipo). A disposizione Fallani, Rizzo Pinna, Marong, Cangemi, Florio. Allenatore Pergolizzi.

Fc Messina: Marone; Casella (40' st Miele), D.Marchetti, Fissore (1' st Carbonaro), Brunetti; Bevis, Giuffrida, A.Marchetti (42' st Geran), Correnti; Coria, Dambros (23' st Quitadamo). A disposizione Aiello, Aprile, Falco, Fernandez, Santapaola. Allenatore: Gabriele

Arbitro: Dario Di Francesco di Ostia Lido Assistenti: Andrea Zezza di Ostia Lido e Massimiliano Starniti di Viterbo

Ammoniti: Brunetti (F), A.Marchetti (F), Kraja (P), Accardi (P), Sforzini (P), D.Marchetti (F), Ficarrotta (P)


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, Acr Messina da incubo, Football Club sconfitto dalla capolista Palermo

MessinaToday è in caricamento