Team Scaletta, dalle partite in piazza al campionato nazionale: "Ma da sole non possiamo farcela"

Nel paesino jonico l'unica squadra di calcio a 5 siciliana a partecipare al prossimo torneo di A2 femminile. Il traguardo dopo 16 anni di sacrifici e soddisfazioni. L'appello del presidente: "Senza sponsor e strutture il sogno rischia di svanire"

Tutto è iniziato quasi per gioco sedici anni fa, ma adesso le ragazze del Team Scaletta sono pronte a vivere il sogno del campionato nazionale. La squadra del piccolo paesino jonico si appresta infatti a disputare il torneo di A2 e a rappresentare l'intera Sicilia nel campionato femminile di calcio a 5. Un traguardo insperato fino a poco tempo fa, ma che rischia di andare in fumo molto presto senza l'opportuno sostegno di istituzioni e cittadini.

"Finora - racconta a Messina Today il presidente Chiara Tafuri - ci siamo sempre autofinanziati, raccogliendo di tanto in tanto un piccolo aiuti dagli sponsor. Ma il 18 ottobre affronteremo per la prima volta un campionato nazionale con trasferte lunghe e aspetti organizzativi più importanti. Da soli non possiamo farcela".

Da qui l'idea di lanciare una campagna di crowdfunding (clicca qui per una donazione) e di chiedere aiuto alla comunità. "Finora abbiamo raccolto 2500 euro mentre la giunta comunale ha deciso di donarci l'indennità di un mese. Un gesto che abbiamo apprezzato tantissimo, ma alla gente chiediamo ancora sostegno, ognuno chiaramente in base alle proprie possibilità. Sappiamo bene quanto è importante la solidarietà, il Team Scaletta è sempre stato al fianco dei più deboli, abbiamo organizzato partite del cuore, eventi di beneficenza e partecipato più volte al banco alimentare. La nostra scuola calcio è sempre stata aperta ai bimbi del paese in modo totalmente gratuito. Adesso siamo noi a chiedere una mano".

Alle difficoltà economiche si aggiunge la mancanza di un impianto sportivo da utilizzare. "La nostra casa è il PalaMili, la cui omologazione si avvia però alla scadenza. Ci piacerebbe poter giocare a Scaletta dove manca una palestra e l'amministrazione comunale in dissesto può far ben poco. Un'occasione persa visto che la presenza di squadre provenienti da altre regioni muoverebbe anche l'economia locale. Speriamo che la situazione si sblocchi, noi intanto lavoriamo duro per preparare un campionato che passerà senz'altro alla storia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ospedale Papardo cerca infermieri e operatori sociosanitari, selezioni in corso

  • Positivo al coronavirus ma va in palestra, indagini in corso della polizia municipale

  • Grave incidente in autostrada vicino lo svincolo di Messina centro, due feriti al Policlinico

  • Operazione antidroga nelle acque dello Stretto, fermati due uomini pronti a trasportare 7 chili di marijuana in Sicilia

  • Vigili del fuoco sui Colli Sanrizzo per recuperare due ragazze smarrite

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento