Tennistavolo, la Top Spin pronta all'esordio: presentate le nuove maglie

Il prossimo 31 ottobre il team messinese sfiderà l'Apuania Carrara nel match valido per la Supercoppa. Ufficializzate le nuove divise e il main sponsor

Con la presentazione delle nuove maglie e del mainsponspor Fontalba, la Top Spin Messina è pronta ad accendere i motori per iniziare la stagione 2020-2021. Il team messinese di tennistavolo sabato 31 ottobre sfiderà a Terni l’Apuania Carrara per la Supercoppa Italiana 2020 maschile.

 La Top Spin è detentrice del trofeo, conquistato un anno fa superando a Villa Dante il Cral Comune di Roma. Data l’interruzione dello scorso campionato di serie A1 a causa del Covid-19, quando Monteiro e compagni erano al comando della classifica, le due squadre si ritroveranno di fronte in quanto finaliste dell’ultima edizione della Coppa Italia, vinta dalla Top Spin imponendosi per 3-2 sui toscani. La formula di gioco adottata per la Supercoppa sarà la Swaythling (9 singolari), da disputarsi su due tavoli con partite accoppiate. L’incontro terminerà al raggiungimento di cinque punti da parte di una delle due squadre. Prevista la diretta streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook  della FITeT.

La Top Spin Messina Fontalba, guidata dal tecnico Wang Hong Liang, schiererà il portoghese Joäo Monteiro, il francese Andrea Landrieu, Jordy Piccolin e Marco Rech Daldosso. L’analisi, a due giorni dalla gara, del presidente Giorgio Quartuccio: "Tutti noi non vediamo l' ora di ricominciare. Questa Supercoppa è l' occasione per riprendere, con la speranza che poi anche il campionato possa ripartire nel migliore dei modi. Aspettiamo da tanto, troppo tempo, di ritornare sui campi, sia i ragazzi che noi come società. Ormai siamo vicini a questa importante partita, alla quale credo che la squadra arrivi abbastanza bene. Piccolin e Rech Daldosso hanno fatto un ottimo Top 12 la settimana scorsa a Bolzano, giungendo rispettivamente in finale e semifinale. Monteiro, in Portogallo, ha ripreso a pieno ritmo dopo l'operazione al ginocchio e Landrieu ha svolto gli allenamenti al centro Insep, dove si allenano i più grossi giocatori francesi".

Di fronte ci sarà una rivale che si è rafforzata con tre innesti molto importanti. L’Apuania Carrara del tecnico Claudio Volpi potrà contare sullo sloveno Bojan Tokic e sui neoacquisti, il russo Aleksander Shibaev, Mihai Bobocica e Leonardo Mutti. "L'Apuania Carrara – commenta il presidente Quartuccio - ha inserito tre giocatori fortissimi e si propone come la squadra da battere in questa stagione. Ha aggiunto nel proprio roster il russo Shibaev, dal ranking mondiale altissimo soltanto un paio di anni fa, Bobocica, probabilmente il più forte giocatore italiano degli ultimi anni e Leonardo Mutti, stabilmente nei primi posti della classifica italiana, oltre a confermare Tokic, un giocatore forte e esperto. Sarà una partita complicatissima, con una formula diversa rispetto all'anno scorso. Noi non partiamo battuti e daremo il massimo per rendere la vita dura a Carrara, nutrendo le nostre speranze di vittoria. Abbiamo una squadra molto ben amalgamata, basti pensare che Landrieu quest' estate ha trascorso un periodo a Messina per conoscere un po' tutti. Ciò dimostra che abbiamo creato un clima meraviglioso, com'è nostro costume. Questo può essere un fattore determinante per la sfida di sabato, anche se il valore di Carrara è altissimo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I Pooh e il concerto non previsto in cartellone, Torre Faro "svegliata" a notte fonda per l'evento musicale dell'anno

  • L'indagine sulla Banca di Credito Peloritana, raffica di perquisizioni nelle aziende

  • Dall'aggressione fisica all'auto bruciata: la storia di Alessandro Gonciaruk, vittima di intimidazione a Zafferia

  • "Scambio" di morti in obitorio, famiglia seppellisce la salma sbagliata

  • Stop al coprifuoco per i negozi e riapertura delle scuole, passa in consiglio la mozione contro l'ordinanza di De Luca

  • Su Viviana e Gioele indagini per altri due mesi, Daniele Mondello: "Orribile non poter ancora dar loro sepoltura"

Torna su
MessinaToday è in caricamento