rotate-mobile
Sport

Il trofeo di nuoto "Piskeo" torna all'organizzazione precovid, un migliaio i partecipanti

Si alza il sipario sulla 17esima edizione della manifestazione dedicata a Mirko Laganà e che si svolgerà nel finesettimana alla cittadella sportiva universitaria

Si alza il sipario sulla 17^ edizione del “Trofeo Piskeo-Memorial Mirko Laganà”, presentata questa mattina nella Sala “Falcone Borsellino” di Palazzo Zanca alla presenza del sindaco di Messina Federico Basile, dell’assessore comunale allo Sport Massimo Finocchiaro, del prorettore dell’Università Giovanni Moschella, della presidente della Ssd UniMe Silvia Bosurgi, dell’organizzatrice dell’evento Grazia Laganà e di tutti i collaboratori. L'evento dedicato al ragazzo che perse la vita in un incidente stradale.  
La manifestazione di nuoto si svolgerà, dal venerdì pomeriggio a domenica, nella piscina della Cittadella Sportiva Universitaria di Messina, organizzata dall’Asd Piskeo Team e dall’associazione “Mirko Piskeo Onlus” vede i patrocini del Comune di Messina e dell’Università degli Studi di Messina e l’autorizzazione della FIN Sicilia. Circa 1000 i partecipanti, appartenenti alle categorie Esordienti B e A, Ragazzi, Juniores e Unica (Cadetti e Seniores). In totale, 3134 atleti-gara più 257 staffette. Difenderanno i colori di ben 35 società: più rappresentata la Poseidon Catania con 179 iscritti, storicamente dominatrice della kermesse, davanti a Ssd UniMe, seconda a quota 76, Idra Nuoto e Fitness e Aqua-Fit. 

Nell’intenso programma, tornato a svilupparsi in tre giornate, il momento più atteso sarà la gara “Piskeo”, cioè i 50 metri dorso, dedicata a Mirko, che nella specialità è stato campione regionale; ai vincitori, celebrati nell’Albo d’Oro del Trofeo, è riservata una premiazione speciale. Andrà seguita con particolare interesse pure la cosiddetta “Australiana”, riservata agli artefici dei migliori otto tempi nei 100 stile. Curiosità, infine, per le cerimonie d’apertura. 

“L’evento alla cittadella sportiva universitaria – ha spiegato il sindaco Basile – prevede tre giorni di sport che non avranno esclusivamente un valore sportivo ed agonistico, ma consentiranno di ricordare il nuotatore messinese Mirko Laganà, campione regionale, scomparso prematuramente, e di ospitare in città migliaia di atleti con le loro famiglie, creando un indotto in termini di turismo e accoglienza. Comune di Messina e Università degli Studi hanno lavorato in sinergia con gli organizzatori per questa nuova edizione del Trofeo Piskeo per fare vivere alla città nuove pagine di sport in un clima collaborativo e costruttivo”.
L’assessore Finocchiaro ha aggiunto che “Messina è orgogliosa di ospitare questa manifestazione, che per il nuoto rappresenta un appuntamento sempre più atteso nel panorama nazionale. Ringrazio tutti gli attori che hanno preso parte a vario titolo all’organizzazione, i partecipanti alla tre giorni di gare e l’Università, oggi rappresentata dal prorettore Moschella, che ha fatto rete con il Comune per la buona riuscita dell’evento. Ribadisco che lo sport è un momento di crescita per ogni atleta e manifestazioni di questa portata devono essere anche momenti positivi e inclusivi”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il trofeo di nuoto "Piskeo" torna all'organizzazione precovid, un migliaio i partecipanti

MessinaToday è in caricamento