rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Volley

A2: l’Akademia Messina rialza subito la testa, 3M Perugia superata con un netto 3-0

Vittoria di grande spessore per le ragazze di coach Breviglieri che rafforzano l’ottavo posto in classifica

Voleva fortemente questa vittoria la Desi Shipping Akademia Messina e, alla fine, l’ha ottenuta con grande grinta, carattere e determinazione. Contro la 3M Pallavolo Perugia, di fronte ad un pubblico caldissimo che ha gremito in ogni ordine di posto le tribune del Palazzetto Polivalente della Cittadella Sportiva Universitaria, le ragazze allenate da Coach Breviglieri vincono con un netto e meritato 3-0, frutto di 3 set giocati con grande decisione ed agonismo. Prima parte di gara molto equilibrata, con le due squadre che si inseguono a vicenda. Perugia appare in palla ed in diverse occasioni riesce ad allungare fino al +3, strappi ricuciti con decisione dalle atlete di casa che trovano anche il sorpasso a metà set (12-11). testa a testa che dura a lungo, fino ad un nuovo slancio trovato dalle ospiti che si riportano sul +2, allungo ricucito ancora una volta con decisione dalla squadra di casa che riesce anche a portarsi avanti. Il finale di set è tirato fino all’ultima palla ma, alla fine, la spunta Messina (25-22).

Come nella prima frazione, anche nel secondo set Perugia prova a scappare, ma la squadra di casa reagisce e trova il contro sorpasso allungano fino al +3. Messina gioca con sicurezza ed allunga anche su prezioso +5, svantaggio che, però, viene ridotto drasticamente da una bella reazione ospite. Akademia sente il fiato sul collo e rimette il piede sull’acceleratore, portandosi sul nuovo +4 che resiste per diversi scambi, fino al 25-21 che vale il secondo set per Akademia. Parte forte Messina nella terza frazione: dopo l’iniziale resistenza ospite le peloritane scappano via con autorità e volano fino al +8. Il largo vantaggio delle padrone di casa resiste con sicurezza e, alla fine, Messina riesce a portare a casa anche il terzo ed ultimo set dell’incontro (25-16). Coach Breviglieri schiera nello lo starting six iniziale la coppia Muzi-Ebatombo sulla diagonale palleggiatore-opposto, Martilotti e Robinson sono le schiacciatrici mentre le centrali sono Catania e Martinelli. Libero Sara Ciancio. La squadra allenata da Cach Marangi schiera nel sestetto iniziale Manig-Giudici nella diagonale palleggiatore-opposto, le due schiacciatrici sono Salinas e Patasce, le centrali sono Negri e Agbortabi, mentre il libero è Beatrice Rota.

L’equilibrio iniziale del primo set è rotto da un minibreak di Perugia che riesce a portarsi sul +3 (3-6). Messina accelera e l’ace della Martinelli permette alle sue di riportarsi subito sotto (7-8). Le ospiti contengono bene la reazione delle peloritane e, poco alla volta, allungano nuovamente sul +3, riuscendo a mantenere il vantaggio per diversi scambi. Il servizio della Ebatombo riesce a mettere in difficoltà la difesa ospite e la rincorsa delle padrone di casa è premiata con il primo sorpasso della partita (12-11). La 3M non ci sta e ne viene fuori un serrato testa a testa, con Akademia che si porta avanti e le ospiti subito pronte a riacciuffare il pari. Nuovo slancio di Perugia che trova il +2 nella seconda parte del set (17-19) ma, anche in questa occasione, la Desi Shipping con determinazione prima trova il pari e poi il sorpasso (20-19 e time out chiamato dalla panchina ospite). Finale di set tiratissimo: si gioca punto su punto con sorpassi continui da un lato e altro. Sul 22-21 il Coach di casa spende il suo time out ed è premiato dal muro della Martinelli che riporta la frazione in equilibrio e da il là al nuovo sorpasso delle peloritane con il tocco sotto rete della Martilotti (23-22 e time out chiamato dagli ospiti).

È ancora la numero 6 di casa ad andare a segno e portare il primo set point per le sue, capitalizzato dalla Ebatombo nell’azione successiva (25-22). Perugia parte bene anche nella seconda frazione e si porta sul +2, strappo cucito benissimo dalla Desi Shipping che sigla anche il contro sorpasso ed allunga fino al +3 (8-5 e time out chiamato da Coach Marangi). La 3M torna a punti e prova a mettere pressione a Muzi e compagne che, però, giocano con sicurezza e contengono il ritorno delle umbre, portandosi anche sul prezioso +5 (12-7). Le ospiti riescono a trovare la giusta reazione e si riavvicinano pericolosamente alle peloritane, fino a quando la Robinson interrompe l’emorragia di punti per le sue e riallontana Salinas e compagne (13-11). Ancora la statunitense in maglia Akademia e l’ace della Ebatombo ridanno la scossa alle ragazze di casa che si portano sul nuovo +4 (16-12). Ancora una volta la squadra di Coach marangi tenta di riportarsi sotto ma, anche in questa occasione, le messinesi sono abili a contenere il ritorno delle umbre e mantenere l’importante vantaggio di 4 lunghezze (21-17 e nuovo time out per la panchina ospite). Il finale di set è tutto di marca Akademia: la squadra di casa gioca con grande grinta ed allunga ulteriormente il vantaggio.

Perugia riesce anche ad annullare due set point a Messina (sul 24-20 Coach Breviglieri spende anche il suo time out) ma, alla fine, anche il secondo set è a favore di Akademia (25-21). Nella terza frazione Akademia parte subito forte e, dopo le iniziali resistenze della squadra ospite, scappa via sul 9-4, che costringe Coach Marangi a spendere il time out. Il risultato non cambia e la Desi Shipping continua a volare sulle ali dell’entusiasmo, allungando fino all’importante +8 (12-4 e nuovo time out per la squadra ospite). Perugia non trova la reazione sperata e la Desi Shipping, costruito il vantaggio, gestisce con sicurezza rispondendo colpo sul colpo ai tentativi di rimonta ospiti. L’ace della Ebatombo vale il nuovo massimo vantaggio per Akademia (16-7) che resiste fino alla fine del terzo set, quello utile a consegnare alla squadra di casa un’importante e rotonda vittoria per 3-0. (25-16). Il tabellino del match:

AKADEMIA MESSINA-3M PERUGIA 3-0 (25-22, 25-21, 25-16)

MESSINA: Varaldo 0, Martinelli 3, Catania 2, Ciancio (L) 0, Martilotti 8, Mearini ne, Muzi 6, Brandi ne, Silotto ne, Robinson 14, Ebatombo 23, Faraone (L) 0. All. Breviglieri, Ass. Ferrara.

PERUGIA: Agbortabi 5, Salinas 11, Bosi 0, Rota 0, Patasce 1, Negri 1, Giudici 14, Pero 0, Manig 4. All.: Marangi, Ass. Severini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: l’Akademia Messina rialza subito la testa, 3M Perugia superata con un netto 3-0

MessinaToday è in caricamento