rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Volley

A2: brutto stop per l’Akademia Messina che si fa battere da Sant’Elia nello scontro salvezza

Il primo set vinto e il terzo ceduto ai vantaggi hanno lasciato tantissimi rimpianti alle ragazze di coach Breviglieri

Trasferta laziale amara per la Desi Shipping Akademia Messina, che sbatte contro un’agguerrita Sant’Elia e subisce la sconfitta per 3-1. Partenza che fa ben sperare per Messina, che si porta subito avanti nel conteggio dei set. Sant’Elia, però, non molla e trova una reazione grintosa che porta tre set di fila e la vittoria del match. Parte forte Akademia che si porta subito avanti di 3 e costringe Sant’Elia ad inseguire. Messina chiude bene gli spazi dietro e gioca con determinazione avanti cosi, poco alla volta, riesce ad incrementare il margine di vantaggio nei confronti delle avversarie. La reazione delle padrone di casa è decisa e, cosi, arriva il pari che rimette in equilibrio il set per diversi scambi. Sant’Elia a metà frazione riesce anche a trovare il sorpasso, ma Muzi e compagne con decisione riescono a siglare il contro sorpasso e rimettersi con la testa avanti. Il finale di set è incandescente: le padrone di casa non vogliono cedere il passo, ma le ospiti non rallentano e piazzano un break di 3-0 che vale un preziosissimo +3 (19-22). L’Assitec si rifà sotto ma le peloritane non rallentano ed alla fine fanno proprio il primo set (22-25).

L’inizio del secondo set è a favore della squadra di casa, che parte forte e costringe le peloritane ad inseguire per buona parte della frazione di gioco. Messina non riesce a trovare continuità in avanti e, cosi, e ragazze di casa poco alla volta riescono anche ad allungare sul prezioso +8 (21-13). Al rientro in campo la musica non cambia e le laziali si portano agevolmente a casa la frazione con il finale di 25-15. Sant’Elia prova subito a scappare via nella terza frazione ma le messinesi non mollano la presa e riportano immediatamente il game in equilibrio, nonostante le padrone di casa in diverse occasioni tentino di prendere il largo. Il finale di set è al cardiopalma, con le due squadre che rispondono colpo su colpo e portano la frazione ai vantaggi. Alla fine la spunta Sant’Elia chiudendo il set sul 28-26. Grande equilibrio anche nella prima parte della quarta frazione, fino a quando, però, Sant’Elia cambia marcia ed allunga sul pericoloso +6 (13-7). Messina ci prova ma trova di fronte una squadra combattiva e determinata che, poco alla volta, allunga il vantaggio e porta a casa il set che vale la vittoria finale del match (25-14).

La formazione di casa schiera nello starting six iniziale Spinello-Giorgietta nella diagonale palleggiatore-opposto, schiacciatrici Ghezzi e Dzakovic, al centro Cogliandro e Polesello con Vittorio libero. Coach Breviglieri risponde con la novità Robinson nello lo starting six iniziale: la coppia Muzi-Ebatombo compone la coppia diagonale palleggiatore-opposto, Martilotti e Robinson sono le schiacciatrici mentre le centrali sono Catania e Martinelli. Libero Giorgia Faraone.

Il primo punto del match è di marca messinese, con l’ace siglato dalla Martilotti che porta subito avanti le sue e costringe le padrone di casa ad inseguire. Le ospiti appaiono determinate e poco alla volta aumentano il vantaggio portandosi avanti di 4 lunghezze grazie ad una solida fase difensiva ed alla Robinson subito sugli scudi. Le ragazze di casa, però, non si scoraggiano e riescono a piazzare un break di 4-0 che porta il punteggio sul pari, prima che la Ebatombo interrompa il digiuno delle sue e riporti Messina avanti. Ne viene fuori una fase del match molto combattuta ed entusiasmante, con la Desi Shipping che si porta avanti e l’Assitec abile a riacciuffare le ospiti. Sant’Elia a metà frazione riesce anche a trovare il sorpasso, ma le ragazze allenate da Coach Breviglieri ne piazzano due di fila e riportano la testa avanti (16-17 e time out chiamato da Coach Gagliardi). La musica non cambia: Sant’Elia non molla e tiene a freno Akademia che, però, non vuole saperne di rallentare e risponde colpo su colpo trovando anche il triplo vantaggio nella parte finale della frazione (19-22 e time out della panchina di casa).

La strigliata di Coach Gagliardi va a buon fine e le sue ne piazzano due di fila, costringendo questa volta Coach Breviglieri a spendere il suo prime time out (21-22), ottenendo il risultato desiderato con due punti di fila che permettono alle peloritane di avere tre set point a disposizione. Alla fine l’errore in battuta delle laziali consegna il primo set a Messina (22-25). Partenza decisa nel secondo set di Sant’Elia che si porta avanti 3-0 e gioca la prima parte della frazione in maniera molto determinata, riuscendo a contenere la reazione delle ospiti e, poco alla volta, aumentando anche il margine di vantaggio fino al +6 che costringe Coach Breviglieri al time out (16-10). Sant’Elia non rallenta ed allunga ulteriormente sulle ospiti fino al 21-13 (nuovo time out chiamato dalla panchina ospite). Al rientro in campo le laziali si portano agevolmente a casa la frazione con il finale di 25-15. Dopo una prima parte del terzo set di sostanziale equilibrio, le laziali riescono a trovare un break che vale il momentaneo +2. Akademia non si lascia andare e piazza immediatamente il contro sorpasso con la Robinson alla battuta, seguito da una nuova risposta delle padrone di casa che si portano nuovamente sul +2.

Messina non molla ed aggancia nuovamente l’Assitec abile, comunque, a mantenersi sempre avanti nel punteggio, dando vita ad una seconda parte di frazione molto intensa e combattuta. Coach Breviglieri manda al servizio la Varaldo ed ottiene la mossa sperata: difesa difficile di Sant’Elia e, dopo diversi tentativi, Messina si porta avanti, subito comunque ripresa dalle laziali, che riescono anche a trovare il contro sorpasso (20-19). Akademia non molla la presa e si riporta di nuovo avanti, costringendo Coach Gagliardi al time out (20-21). L’equilibrio regna sovrano nell’ultima parte di frazione: le due squadre si rispondono a vicenda consapevoli della pesantezza dei punti in palio. La panchina di casa si gioca nuovamente la carta del time out (22-23) ma, questa volta, la mossa non dà i frutti sperati e Messina piazza il ventiquattresimo punto. Pronta la risposta delle laziali ed in questa occasione è Coach Breviglieri a richiamare le sue (23-24) senza, però, riuscire a trovare il punto decisivo delle sue al rientro in campo. Si và ai vantaggi e, dopo diversi tentativi, le padrone di casa riescono a portarsi avanti, costringendo la panchina ospite al nuovo time out (27-26) che, però, non sortisce l’effetto voluto e, alla fine, arriva il 28-26 per Sant’Elia.

Anche la quarta frazione dell’incontro regala grande equilibrio nella parte iniziale., con le due squadre che si inseguono a vicenda per diversi scambi. L’ace della Martinelli vale il momentaneo vantaggio per Messina (4-5), subito ripresa dalle padrone di casa che siglano anche il sorpasso e l’allungo sul +2: 8-6 e time out speso da Coach Breviglieri che, al rientro in campo, trova il punto della Ebatombo. L’Assitec, spinta anche da un calorosissimo pubblico, non toglie il piede dall’acceleratore e si porta anche avanti di 5 (12-7). Il Coach ospite tenta anche di scombinare le carte in campo ma le sue non trovano la lucidità necessaria e consentono alle padrone di casa di allungare ulteriormente (13-7 e nuovo time out per le peloritane). Messina prova a ricucire lo strappo e rosicchia qualche punto, troppo poco, però, per impensierire la formazione di Coach Gagliardi, che gestisce l’ampio margine costruito (14-10 e time out chiamato dalla squadra di casa, che rientra in campo e piazza un nuovo allungo). Akademia, nonostante ci provi, sbatte contro una solida e grintosa Sant’Elia che, poco alla volta, allunga nel vantaggio e porta a casa il set che vale la vittoria finale (25-14). Il tabellino del match:

ASSITEC SANT’ELIA-AKADEMIA MESSINA 3-1 (22-25, 25-15, 28-26, 25-14)

SANT’ELIA: Spinello 1, Moschettini ne, Costagli 4, Polesello 5, Hollas 5, Giorgetta 7, Di Mario 0, Ghezzi 17, Dzakovic 23, Botarelli ne, Cogliandro 10, Vittorio (L) 0. All. Gagliardi

MESSINA: Varaldo 0, Martinelli 11, Catania 4, Ciancio (L) 0, Composto 1, Martilotti 9, Mearini 0, Muzi 4, Brandi 0, Silotto 0, Robinson 14, Ebatombo 12, Faraone (L) 0. All. Breviglieri

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: brutto stop per l’Akademia Messina che si fa battere da Sant’Elia nello scontro salvezza

MessinaToday è in caricamento