Volley

B1. Amando Volley sconfitto 3-0 dal Melendugno, ma la squadra c'è e lotta fino alla fine

Passivo troppo pesante per la formazione di Santa Teresa di Riva che ha perso tutti i parziali di misura

Gioca bene l’Amando Volley di Santa Teresa di Riva ma non basta contro una Narconon Melendugno concentratissima che non concede neanche un set alle siciliane. Tre set molto equilibrati in cui le ragazze di mister Prestipino sono state sempre in partita fino all’ultimo pallone giocato, quello messo a terra da Sara Stival che ha decretato set e match a favore delle padrone di casa. Assente Marcela Nielsen nelle fila delle biancocelesti per infortunio, è stata sostituita più che egregiamente da Sara Gervasi. Amandine pertanto schierate da Sandro Prestipino con Courroux in palleggio e Bertiglia opposta, Cecchini e Murri sottorete, Gervasi e Giacomel di banda con Galuppi libero.

Spazio durante la gara ad Anna Amaturo che per lunghi tratti della partita è stata preferita all’argentina ed anche a Maria Chiara Spitaleri che nel corso del secondo set è entrata al servizio in luogo della Murri sul 20-16 contribuendo a portare le sue sul 20-20. Le salentine sono state schierate da mister Napolitano con Caracuta in palleggio, che talvolta ha lasciato il posto alla Salimbeni, Antignano e Zingoni al centro, Favero e Maruotti di banda e Sara Stival opposta. La Maruotti e la Stival sono state le spine nel fianco della difesa santateresina con devastanti attacchi vincenti, portati spesso anche dalla seconda linea.

Da segnalare, ad esempio, che il terzo e decisivo set si è chiuso con gli ultimi quattro punti messi a terra dalle salentine proprio dallo spauracchio Stival. A dispetto del risultato buona prova complessiva delle ospiti che nel primo set sul risultato di 22-22, raggiunto da una bella diagonale di Benny Bertiglia, perdevano il set a causa di due attacchi conclusi fuori, uno della Giacomel (peraltro dubbio) e l’altro della Bertiglia con le locali che conquistavano il 25° punto grazie a un mani-fuori; nel secondo, dopo che, come riferito in premessa, erano stati recuperati quattro punti alle leccesi (20-20), le ospiti dovevano inchinarsi sotto gli attacchi della Maruotti, padrona del secondo set e di tutta la gara, che metteva la freccia verso la conquista del parziale; nel terzo, con la Giacomel al servizio capace di sovvertire le sorti del set portandolo dal 19-16 al 19-21 (attacco fuori della Maruotti) e con Sara Gervasi che siglava il punto del 21-22 e l’errore al servizio della Antignano (22-23), ecco i colpi di coda della Stival che metteva a segno le diagonali conclusive.

Rimonta leccese caratterizzata da una decisione arbitrale molto contestata su un tocco a muro della Bertiglia che poteva portare le ospiti sul 22-24 e che invece si è tramutato nel lasciapassare verso la vittoria finale delle padrone di casa. Il Volley Melendugno ha fatto valere il fattore campo aggiudicandosi una partita equilibrata e ben giocata da entrambe le squadre. Testa per le santateresine adesso a sabato prossimo quando al New Palabucalo sarà di scena la capolista Lu.Vo. Barattoli Arzano. Il tabellino del match:

NARCONON MELENDUGNO-AMANDO VOLLEY 3-0 (25-22, 25-22, 25-23)

MELENDUGNO: De Pascalis, Troso, Maiorano 1, Caracuta 1, Zingoni 2, Oggioni (L), Favero 7, Salimbeni, Stival 17, Marra 1, Antignano 2, Maruotti 23. All: Napolitano

AMANDO: Gervasi 13, Cecchini 7, Spitaleri, Galuppi (L), Courroux 3, Giacomel 5, Amaturo 1, Franceschini, Murri 9, Nielsen, De Candia, Bertiglia 10. All: Prestipino

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

B1. Amando Volley sconfitto 3-0 dal Melendugno, ma la squadra c'è e lotta fino alla fine
MessinaToday è in caricamento