rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Volley

Letojanni non sbaglia un colpo, ko Fiumefreddo: 3-1

Dodicesima vittoria per Letojanni che s'impone su Fiumefreddo 3-1 ed è sempre più leader del girone M

Dodicesima vittoria consecutiva per l’Asd Volley Letojanni che batte un mai domo e redivivo Fiumefreddo con il punteggio di 3 a 1. La squadra letojannese, ancora priva del suo capitano Danilo Cortina, che è stato impiegato nei set soltanto nel giro dietro, ma che ha recuperato Adriano Balsamo ha conquistato tre punti preziosi che si potrebbero rivelare decisivi per il primo posto nella regular season considerato che il prossimo avversario, la Raffaele Lamezia, seconda in classifica, è stata battuta per 3 a 1 dal Palermo, e dista adesso 8 lunghezze. I letojannesi hanno giocato un’ottima gara ma il Fiumefreddo, soprattutto nella seconda e nella terza frazione di gioco, ha dimostrato di essere un gruppo molto equilibrato che potrà sicuramente in futuro recitare un ruolo di primo piano. Ma andiamo per ordine. Letojanni recupera nella formazione base Balsamo in cabina di regia e schiera Buremi opposto in sostituzione dell’infortunato Cortina, con Chillemi e Torre bande, Chiesa libero e Battiato e Fasanaro la coppia dei centrali. Parte forte il Letojanni con Balsamo al servizio che scava subito un solco immediato con 6 punti di vantaggio, lasciando a 0 gli avversari, e l’allenatore Tani Franzi Ruzzo non perde tempo e si avvale del primo time-out. I padroni di casa pigiano sull’acceleratore e con Chillemi e Torre piazzano un altro break decisivo fino al 10-3. Frinzi Russo è costretto a chiamare il secondo discrezionale e rimescolare le carte ma il Letojanni commette qualche errore e permette agli ospiti di rientrare fino al 16-10. Rigano chiama time-out, adopera qualche cambio, con l’innesto di Arena, Giardina e Genovese, e grazie ai soliti Torre e Chillemi che si sono distinti in un’ottima prova in attacco insieme a Buremi, e chiudono il set per 25-16.

Nel secondo parziale cambia la musica. Il Fiumefreddo entra in campo più convinto, i suoi attaccanti migliori Chiesa e Di Franco cominciano a confezionare azioni vincenti, sistemano la ricezione e piazzano subito un break di 4 punti: 4 a 8 e primo time-out tecnico chiamato da Rigano; ma Fiumefreddo è molto più presente, commette meno errori, al contrario dei padroni di casa che si innervosiscono e permettono agli ospiti di allungare le distanze fino al 9-15. Secondo time-out tecnico di Rigano, al termine del quale il Letojanni entra in campo più convinto: Buremi attacca con continuità, i centrali cominciano a toccare qualche muro in più e pare di poter recuperare lo svantaggio fino ad arrivare al -2: 16-18. Ma qui, un incredibile errore dell’arbitro contro il Letojanni permette al Fiumefreddo di avanzare di tre punti e l’inevitabile nervosismo porta i letojannesi a sbagliare i due successivi attacchi fino al 16-21 e il Fiumefreddo va spedito verso la conclusione del parziale, aggiudicandoselo per 19-25.

Il terzo set è sicuramente il più emozionante con le due squadre che giocano e lottano su ogni pallone, punto a punto, con scambi spesso di categoria superiore. Cerca il primo strappo Fiumefreddo sul 9-12. Rigano chiama tempo e non appena si rientra in campo tre punti consecutivi permettono ai letojannesi di impattare sul 12 pari. Torre, Chillemi e Buremi da un lato, Chiesa, Di Franco e il centrale Testa dall’altro danno vita a dei veri e propri duelli rusticani che si concludono con i letojannesi che superano il Fiumefreddo sul 20-18. Due errori del Fiumefreddo consentono ai locali di arrivare al massimo vantaggio 22-18 ma quando il set sembra chiuso qualche “svista” di troppo dei padroni di casa permette agli ospiti di arrivare a due punti (24-22). Ci pensa poi Fasanaro dal centro a chiudere la contesa.

Anche il quarto set inizia sulla falsa riga del precedente con le squadre che lottano punto a punto, ma questa volta Letojanni è molto più attenta in battuta, commette meno sbavature in ricezione e dunque il palleggiatore Balsamo può smistare al meglio il gioco. Il trio Chillemi, Buremi e Torre la fa da padrone e si conquista un massimo vantaggio di 16-10. Il mister etneo chiama a raccolta i suoi ma ormai è troppo tardi, il Fiumefreddo paga alcuni errori commessi in attacco e si arriva al 20-13. Poi, una timida accelerata del sestetto avversario spinge il punteggio fino al 24-17, ma ci pensa lo scatenato Chillemi con un ottimo punto in attacco a concludere i giochi e fare bottino pieno anche questa volta.

“Tre punti importanti, fondamentali per la classifica – commenta il direttore sportivo Salvatore Soraci – imbattibilità mantenuta con 36 punti all’attivo e sabato si va a Lamezia per chiudere, con un’eventuale vittoria, il discorso primo posto visto che appunto oggi i lametini hanno perso a Palermo e si trovano al momento 8 punti indietro. Una squadra che sta dimostrando veramente di avere tutti i numeri per avere un ruolo da protagonista in questo campionato e di potersela giocare al massimo anche nell’eventuale corsa play off che potrebbe portare all’agognato sogno della Serie A3”.

ASD VOLLEY LETOJANNI: Battiato 8, Torre 16 , Chillemi 14, Fasanaro 9 , Balsamo 5, Chiesa (L), Buremi 13, Genovese 1, Giardina 0, Cortina 0, Arena 0. Ne: Romeo. All: Rigano e Mantarro
PAPIRO VOLLEY FIUMEFREDDO: Nicotra 11, Di Franco 11, Fichera 2, Spina 0, Nicolosi 2, Casella 0, Testa 5, Chiesa 15, Lombardo (L), Cassaniti 0, Nucifora, Zammataro 0, Rapisarda 6. All: Frinzi Russo
PARZIALI SET: 25-16; 19-25; 25-22; 25-17
ARBITRI: Gianluca Branchi di Lodi e Simone Racchi di Formia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Letojanni non sbaglia un colpo, ko Fiumefreddo: 3-1

MessinaToday è in caricamento