rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Volley

Pool Salvezza A2. L’Akademia Messina si ferma a Cremona: ko pesante contro l’Esperia

Risveglio tardivo per la formazione di coach Bonafede, troppo timida nei primi due parziali

Non riesce a sovvertire il pronostico della vigilia la Desi Shipping Akademia Messina che torna dal Pala Radi di Cremona con una sconfitta per 3-0 per mano di una determinata D&A Esperia. Le ragazze allenate da Coach Bonafede erano arrivate in terra lombarda con l’obiettivo di trovare continuità dopo il bel successo casalingo contro il Club Italia ma, complice anche una prestazione un pò troppo timida ed una fase di ricezione troppo imprecisa, sbattono un’ordinata Cremona, che parte subito forte ed imprime il proprio ritmo alla gara, senza trovare la reazione ospite. Sussulto delle messinesi che arriva nel terzo set, quando Akademia tenta di rimanere più a lungo possibile incollata all’avversario ed anche alla fine riesce ad annullare due match point alle avversarie avvicinandosi pericolosamente a Zampedri e compagne, senza riuscire però ad affondare il colpo per portare a casa almeno un game.

Parte forte la squadra di casa che cerca di mettere sotto le avversarie e prendere il largo. La resistenza iniziale di Muzi e compagne dura poco, perché la D&A riesce ad approfittare di alcune ricezioni difettose delle ospiti ed allunga anche fino al +7. La Desi Shipping trova la reazione per avvicinarsi pericolosamente alle padrone di casa ma Zampedri e compagne non perdono la concentrazione e riscappano sul +6 che permette a Cremona di condurre il gioco fino alla conquista del primo set (25-15). Inizio di seconda frazione molto più combattuto rispetto a quanto visto nel primo set, con le due squadre che rimangono appaiate nel punteggio per diverso tempo, fino a quando la D&A trova lo slancio per scappare via e piazzare un lunghissimo break che scrive i titoli di coda anche sul secondo set dell’incontro (25-13). L’inizio della terza frazione ricalca quello del set precedente, con le due squadre che si inseguono e superano a vicenda diverse volte. La D&A tenta di scappare e si porta anche avanti di 3, strappo subito ricucito dalle ospiti che riportano la frazione in equilibrio.

Ancora una volta piede sull’acceleratore per Cremona e nuovo strappo delle gialloblù che ancora una volta le ospiti tentano di ricucire ma, questa volta, senza successo. Alla fine nonostante le peloritane dal -5 si portino fino al -1 ed annullino due match point alle padrone di casa, Cremona riesce a chiudere in vantaggio anche il terzo set portare a casa l’intera posta in palio (25-23). La squadra di casa schiera nel sestetto di partenza la coppia Mennecozzi-Giacomello sulla diagonale palleggiatore-opposto, le due schiacciatrici sono Piovesan e Rossini mentre Ferrarini e Liis Kullerkann compongono la coppia delle centrali. Il libero e Zampedri. Coach Bonafede risponde con la coppia Muzi-Ebatombo sulla diagonale palleggiatore-opposto, Martilotti e Robinson sono le due schiacciatrici mentre la coppia delle centrali è composta da Martinelli e Mearini. Il libero è Faraone. Le gialloblù provano subito ad imprimere il proprio ritmo all’incontro e si portano avanti 3-0, riuscendo anche ad allungare fino al +4 poco dopo, costringendo Coach Bonafede a spendere il suo primo time out del match (6-2). La reazione delle messinesi arriva ma è poco determinata e la D&A riesce anche ad allungare ulteriormente, portandosi fino all’ampio 11-4 (secondo time out speso dalla panchina ospite).

Akademia tenta in diverse occasioni di accorciare lo svantaggio e riesce, con grande determinazione, anche a portarsi sotto di 2 con un break decisamente importante e l’ottimo turno al servizio della Robinson. Cremona fiuta il pericolo, torna a premere sull’acceleratore e riscappa sull’importante +6 nella seconda parte di set (19-13). Liis Kullerkann piazza due ace di fila che valgono il +8 per Cremona e, di fatto, consegnano il primo set dell’incontro alla squadra di casa (25-15). Inizio di secondo set molto più intenso e combattuto rispetto alla prima parte di gara. Le due squadre di affrontano a viso aperto con scambio lunghi e per buona parte di set si inseguono e superano a vicenda. La Desi Shipping riesce a scappare sul +2 ma viene subito raggiunta (contestatissimo il 7-7 di Cremona) e superata dalle padrone di casa, che si portano anche sul +2 con un nuovo punto molto contestato dalla panchina ospite (9-7). La D&A approfitta del momento di nervosismo della squadra ospite e riesce a scappare sul prezioso +5 (15-10 e time out chiamato da Coach Bonafede). Al rientro in campo la musica non cambia: Messina non riesce a trovare la reazione necessaria ed hanno buon gioco le gialloblù, che allungano piazzando un lunghissimo break di 11-0 che consegna anche la seconda frazione alle ragazze allenate da Coach Valeria Magri (25-13).

L’inizio della terza frazione ricalca quello del set precedente, con le due squadre che si inseguono e superano a vicenda diverse volte. Cremona, dopo diversi tentativi, riesce a scardinare il muro ospite ed allunga fino al +3 (10-7) ma Akademia ne piazza 3 di fila (con l’ace della Robinson) e ricuce immediatamente lo strappo riportando la frazione in equilibrio. A metà frazione le ragazze di Coach Magri trovano un nuovo allungo e volano sul +3, costringendo Coach Bonafede al time out (16-13). La strigliata produce i risultati desiderati e Messina si porta fino al -1, ma in men che non si dica la D&A allunga di nuovo e la panchina messinese spende il secondo time out del set (18-15). Le lombarde allungano anche fino al +4 e, nonostante Martilotti e compagne riescano ad annullare 2 match point e portarsi fino al -1 con le padrone di casa (sul 24-22 anche il time out speso da Coach Magri), Zampedri e compagne riescono a portare a casa anche il terzo ed ultimo set dell’incontro (25-23). Il tabellino del match:

ESPERIA CREMONA-AKADEMIA MESSINA 3-0 (25-15, 25-13, 25-23)

CREMONA: Kullerkann K. 0, Balconati 0, Giacomello 14, Kullerkann L. 11, Rossini 14, Ferrarini 2, Piovesan 11, Coppi ne, Landucci ne, Mennecozzi 1, Buffo ne, Zampedri (L) 0. All. Magri

MESSINA: Varaldo 0, Martinelli 2, Catania 2, Ciancio (L) 0, Martilotti 11, Mearini 3, Muzi 0, Brandi 0, Silotto 1, Robinson 11, Ebatombo 8, Faraone (L) 0, Pisano (L) ne. All. Bonafede

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pool Salvezza A2. L’Akademia Messina si ferma a Cremona: ko pesante contro l’Esperia

MessinaToday è in caricamento