rotate-mobile
Volley

Serie A2: l'Akademia Messina ingaggia la forte centrale Rossella Olivotto

Dopo aver blindato la cabina di regia con Giulia Carraro e confermato Modestino e Rossetto, il club messinese alza ulteriormente il tasso tecnico del roster

Colpo di mercato messo a segno dall'Akademia Sant’Anna. Dopo aver blindato la cabina di regia con Giulia Carraro e confermato Modestino e Rossetto, il club messinese ha alzato ulteriormente il tasso tecnico del roster della prossima stagione con l’ingaggio dell’esperta centrale Rossella Olivotto, ultimo anno in A1 con la squadra della sua città, il Trentino Volley, ma con alle spalle tante altre e prestigiose stagioni nella massima serie. Classe 1991, 189 cm, Carraro è cresciuta pallavolisticamente nei vivai di Argentario e Marzola, mettendo particolarmente in mostra le sue qualità di atleta negli anni compresi tra il 2007 e il 2010, con la maglia del Trentino Rosa in B1. Prende nota la Scavolini Pesaro che, nel 2011, la ingaggia, facendole disputare la sua prima stagione in A1. In panchina siede Paolo Tofoli e il libero della squadra è Monica De Gennaro; a fine stagione saranno 16 le presenze, 17 i punti realizzati, ma soprattutto si porterà a casa il suo primo trofeo: la Supercoppa Italia; per Rossella è solo l’inizio di una brillante carriera. 

L’anno successivo si trasferisce in A2 a Casalmaggiore. Ci rimane per tre stagioni in cui arrivano due Finali per la promozione in massima serie, una finale di Coppa Italia di categoria e un 7° posto in A1 che vale l’accesso ai Play-Off Scudetto (22 presenze, 54 punti). Si sposta, sempre in A1, a Montichiari (24 presenze, 134 punti), per poi tornare a Casalmaggiore l’anno successivo, con coach Barbolini in panchina, e conquistare il trofeo più importante del suo percorso pallavolistico, la Champions League vinta in finale contro il VakifBank. Arriveranno anche un’altra Supercoppa Italiana e la qualificazione ai quarti dei Play-Off Scudetto. Accetta una nuova chiamata da Pesaro, questa volta in A2, conquistando sul campo la vittoria dei play-off promozione e conseguente salto in A1 (34 presenze, 369 punti). Si ferma nelle Marche per un’altra annata (26 presenze, 221 punti), centrando la qualificazione ai quarti di Coppa Italia insieme ad una compagna della prossima stagione, Giulia Carraro.  Con la neo palleggiatrice di Messina, Rossella si ritroverà anche l’anno successivo a Bergamo, sempre in A1 (24 presenze, 229 punti), maglia che vestirà per un’altra annata ancora (19 presenze, 137 punti), prima del triennio con le farfalle dell’UYBA (84 presenze, 599 punti) che lascia la scorsa estate, dopo averne anche indossato i gradi di capitano, per tornare nella sua Trento. 

Atleta completa, fa del muro il suo principale punto di forza. Nel corso della sua carriera ha collezionato anche 8 presenze con la Nazionale Italiana. Attende con impazienza il momento di iniziare la sua nuova avventura: “Per me sarà un bel cambiamento, ma sono felicissima ed emozionata di cambiare aria. Sicuramente, ciò che mi ha spinto a sposare il progetto di Akademia è la serietà della società. Si tratta di un progetto ambizioso, animato da tanta passione. Ci sono tantissimi obiettivi e per le mie ambizioni questa sfida vuol dire tanto. Sono pronta a vivermela al cento per cento”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A2: l'Akademia Messina ingaggia la forte centrale Rossella Olivotto

MessinaToday è in caricamento