rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
MessinaToday

Un weekend di cultura a Tripi, tutto pronto per “Abacrime” e il "I simposio”

Due giorni nel segno di storia e letteratura. Il 27 agosto quattro autori siciliani di fama nazionale offriranno una finestra sul “mondo crime”, mentre domenica 28 si terrà il primo simposio con uno sguardo sull'Antica Grecia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Cultura, identità e territorio: sono questi i tre elementi fondamentali su cui continuano a fondarsi gli eventi in programma nel corso di questa estate a Tripi. Una scelta mirata e ben ponderata, portata avanti con estrema consapevolezza non solo dall'amministrazione ma anche da tutti gli enti che collaborano quotidianamente per la promozione delle tradizioni, della storia e dei punti di interesse del borgo messinese. Appuntamenti e occasioni per conoscersi e riconoscersi non solo come abitanti del territorio, ma come attori principali e portatori di tradizioni e saperi unici nel loro genere, per conservare con orgoglio i valori e le storie che proprio in quei luoghi affondano le proprie radici. Gli eventi che si sono susseguiti dai primi giorni di agosto hanno riscontrato un successo smisurato ed incredibile, registrando centinaia e centinaia di partecipanti coinvolti e decisi ad essere parte attiva in ogni occasione, compresi numerosi turisti attirati dalla rassegna “ABAlive” ricca di eventi di grande interesse culturale e non solo. Ma l'estate tripense non è affatto finita, anzi. Nei prossimi giorni, infatti, ci saranno altre due date di grande interesse non solo per i cittadini di Tripi ma anche per i tanti curiosi ed appassionati che decideranno di non perdersi l'occasione di vivere delle vere e proprie esperienze culturali in prima persona, con la possibilità di confrontarsi con grandi professionisti e prestigiose firme. Il primo appuntamento in programma è “ABAcrime”, che si terrà il 27 agosto in Piazza del Museo alle ore 21.30. Protagonista assoluto dell'evento un genere, quello del “giallo”, amatissimo dai lettori e ricco di trame, risvolti e colpi di scena che solo grandi menti riescono a pensare e articolare in maniera vincente. E proprio quattro grandi autori, siciliani ma acclamati a livello nazionale, presenzieranno all'evento con i rispettivi romanzi: Antonino Genovese (“Delitti e Maestrale”, Fratelli Trilli Editori), Andrea Lerario (“Un giorno tutto questo”, Casta Editore), Nino Chiofalo (“Antudo – Giuliano e l'Indipendenza Siciliana”, Giambra Editori) e William Giuseppe Militello (“L'Andromeda Accecata”, Casta Editore). Quattro libri, quattro autori, quattro storie molto diverse tra di loro ma avvincenti e capaci di conquistare critica e pubblico, lo stesso pubblico che avrà la possibilità di conoscere gli autori proprio sabato 27 agosto a Tripi in un vero e proprio tributo al genere. Il 28 agosto, invece, sarà il turno della prima edizione del “Simposio di Abakainon – Incontro tra cultura e convivialità” che comincerà alle ore 18 presso i Locali della Canonica. Un evento culturale che affonda le sue radici nel mondo greco, proprio come la città di Abakainon, parte indossolubile dell'identità cultura del borgo. Ad aprire l'evento saranno prima i saluti del Sindaco di Tripi Michele Lemmo e successivamente l'introduzione dell'archeologo Piero Coppolino. Protagonisti del Simposio, poi, saranno Elena Santagati (Professoressa di Storia Greca dell'Università di Messina), Giacomo Dugo (Professore Emerito dell'Università di Messina) e Carlotta Crescenti (Docente di Latino e Greco), il tutto con la moderazione del Presidente dell'Archeoclub di Tripi Maura Arizia. Alle ore 20 l'evento proseguirà invece in Piazza della Zecca con il Convivio, un'altra occasione per vivere atmosfere tipiche dell'Antica Grecia. «“ABAcrime” si inserisce in un contesto di valorizzazione del nostro territorio – spiega Maura Arizia, presidente dell'Archeoclub di Tripi -. Abbiamo ripreso la radice “ABA” della nostra Abakainon, già utilizzata come segno identitario degli eventi culturali “ABAlive” organizzati dal Comune e patrocinati dalla Regione Siciliana. “ABAcrime” sarà una serata in cui i quattro autori coinvolti offriranno ai partecipanti la possibilità di entrare nel loro “mondo crime” per incontrare personaggi polizieschi, toccare le vicende storico biografiche del bandito Giuliano e assaporare gli aspetti più belli della nostra Sicilia. Domenica 28 andrà invece in scena il “I Simposio”, che sarà il primo di una serie di incontri per trattare tematiche differenti sempre in un contesto di condivisione del sapere e convivialità, proprio come accadeva nei simposi greci. Ci sarà un dibattito nei locali della canonica sul simposio nell'Antica Grecia con la partecipazione di figure istituzionali ed esperti, mentre successivamente ci sarà il Convivio in Piazza della Zecca, che per l'occasione sarà allestita come una sala da banchetto greca, offrendo così la possibilità a tutti i partecipanti di immergersi nelle atmosfere di un tempo.»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un weekend di cultura a Tripi, tutto pronto per “Abacrime” e il "I simposio”

MessinaToday è in caricamento