rotate-mobile

Aperto il congresso Cgil, Patti: "Non possiamo sprecare un solo euro dei fondi previsti" | VIDEO

Nella sua relazione introduttiva il segretario generale ha tracciato un’ampia analisi del contesto lavorativo e sociale

Si è aperto oggi pomeriggio l’VIII Congresso provinciale della Cgil Messina che si svolge all’Arsenale della Zona falcata di Messina, un luogo simbolico per la città, con la partecipazione di duecento delegate e delegati a conclusione di un percorso di assemblee, confronto, congressi di categoria. Domani 21 gennaio alla seconda giornata dei lavori parteciperà il segretario generale della Cgil Maurizio Landini. “Il lavoro crea il futuro”, pace, sviluppo, sostenibilità, giustizia sociale, uguaglianza, sono le parole che accompagnano il congresso e nella sua relazione introduttiva il segretario generale della Cgil Messina Pietro Patti ha tracciato un’ampia analisi del contesto lavorativo e sociale.

Nella relazione di Patti si evidenzia come “Messina, in questa triste cornice, sta pagando un prezzo troppo alto in termini di perdita di lavoro. È il comune con il più basso tasso di occupazione (attorno al 36%) tra le grandi città d’Italia. In riva allo Stretto il tasso di occupazione fra gli uomini di età compresa fra i 15 e i 64 anni si assesta al 50%, quasi il doppio di quello delle donne, fermo al 28%. Ma il dato ancora più preoccupante è rappresentato dal 46% dei NEET, i giovani dai 15 ai 34 anni che non lavorano, non studiano e non cercano occupazione. Siamo nel bel mezzo di una pandemia occupazionale ed educativa che ci consegnerà una generazione povera, precaria e poca istruita”.

 Un’emergenza occupazionale accompagnata da quella demografica: “negli ultimi 12 anni sono andati via dalla Sicilia circa 310.000 abitanti.  Di questi, circa 35.000, con un’età compresa tra i 18 e i 39 anni, hanno lasciato la provincia di Messina. Secondo le previsioni dell’Istat, nel 2068 la Sicilia perderà quasi un milione e mezzo di abitanti. Ad andare via è la fascia più giovane e qualificata della popolazione, quella che ha maggiore probabilità di trovare migliori opportunità lavorative lontano da casa. Uno spopolamento e una desertificazione demografica che farà della Sicilia la terra di nessuno”.

Un forte allarme, rivolto ai governi e alla politica insieme ad un monito: “Non ci possiamo più permettere di sprecare nemmeno 1 euro delle risorse previste, iI Pnrr rappresenta l’ultima spiaggia per rilanciare economicamente e socialmente la nostra isola”.

In apertura dei lavori, il segretario generale della Cgil Messina, Patti, ha voluto rivolgere un ringraziamento al direttore dell’Arsenale Militare di Messina, capitano di fregata Pierpaolo Chiappini, e ai lavoratori del sito per l’ospitalità e la collaborazione. L’avvio del congresso provinciale della Cgil ha visto la presenza delle istituzioni (tra gli altri il sindaco Basile), dei rappresentanti della società civile, dell’associazionismo, dei segretari generali di Cisl e Uil Messina, delle associazioni datoriali. La prima giornata si è conclusa con l’intervento della segretaria nazionale Cgil Daniela Barbaresi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Aperto il congresso Cgil, Patti: "Non possiamo sprecare un solo euro dei fondi previsti" | VIDEO

MessinaToday è in caricamento