Liquidazione Atm nella bufera, esposto alla Corte dei Conti dei Revisori

Il presidente del Collegio Felice Genovese ha annunciato in commissione al Comune la presentazione degli atti ai magistrati contabili. E' "guerra" con i commissari liquidatori

La liquidazione dell'azienda trasporti e tutte le cifre che stanno dietro tra il 2018 e l'anno in corso sono finite all'attenzione della procura della Corte dei Conti. A dirlo in commissione a Palazzo Zanca oggi il presidente dei Revisori dei Conti di Atm Felice Genovese che insieme ai colleghi ha preso parte alla seduta nell'ennesimo "scontro" tra loro e i commissari liquidatori nominati dal sindaco De Luca per procedere a porre fine alla municipalizzata e dare vita concretamente alla società per azioni.

Sotto accusa la mancata consegna ai Revisori della relazione del commissario Pietro Picciolo sulla situazione contabile e sulle pregresse gestioni Atm già finita in procura che secondo quest'ultimo nulla ha a che vedere con i dati di bilancio anche se Picciolo ha scattato una fotografia molto allarmante che getta ombre sulle passate amministrazioni. Questa relazione non è mai stata trasmessa ai Revisori dei Conti che hanno dato parere negativo al bilancio 2018. "Il documento che farà chiarezza - ha detto Picciolo - sarà il piano liquidazione di Atm che consegneremo a breve e non la mia fotografia che contiene tra l'altro errori e refusi".

Genovese ha risposto passando in rassegna tutti i verbali dei Revisori, anche quelli firmati da Picciolo quando faceva parte del Collegio, sulle carenze all'ufficio ragioneria dopo il pensionamento del perito Domenico Guerrera, su mandati di pagamento a doppia firma (presidente Campagna quando non era più in carica e commissari liquidatori), sui consulenti fiscali di fresca nomina. "Da sempre segnaliamo al socio unico, il Comune, tante anomalie ma sono cadute nel vuoto, non potendo continuare su di un sistema contabile generale che non ci convince abbiamo trasmesso l'esposto alla procura della Corte dei Conti". Ad incalzare i commissari liquidatori il gruppo Pd con Gaetano Gennaro, Antonella Russo e Felice Calabrò che nella seduta di lunedì attendono di leggere gli atti dell'esposto dubitando del lavoro dei funzionari nominati da De Luca e sospettando che dietro la liquidazione dell'azienda trasporti municipalizzata oltre a errori e rischi di danno erariale ci sia dell'altro. Il consigliere Cinquestelle Mangano ha richiesto la trasmissione dei documenti alla procura. Se ne riparlerà nella seduta di lunedì quando proseguirà il confronto. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Liquidazione Atm nella bufera, esposto alla Corte dei Conti dei Revisori

MessinaToday è in caricamento