Lunedì, 18 Ottobre 2021

Antimafia a Messina, l'attentato ad Antoci: "Caso estremamente complicato"

Il parlamentare Antonio De Luca traccia l'analisi sulla mafia dei pascoli e sul tentato omicidio o la messinscena contro l'ex presidente del Parco dei Nebrodi

Centoventidue richieste pendenti di custodia cautelare per traffico di droga all'ufficio dei Giudici per le indagini preliminari, istanze che non possono essere vagliate, Direzione distrettuale antimafia sotto organico, Pubblici ministeri a lavoro in locali inadeguati a Palazzo Piacentini. La commissione antimafia regionale ha sottolineato anche questo in prefettura. Ai tribunali di Patti e Barcellona Pozzo di Gotto il 38% dei procedimenti va in prescrizione. Il presidente della commissione antimafia Claudio Fava ha sollecitato in vista della riunione di domani a Roma sul nuovo Palazzo di Giustizia che l'iter si concluda al più presto senza attendere oltre, in particolare la realizzazione prima del nuovo ospedale militare sul viale Europa e dopo i nuovi uffici giudiziari.

Il deputato messinese Antonio De Luca che fa parte della commissione regionale antimafia è intervenuto sui clan dei pascoli e sull'attentato all'ex presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. Caso estremamente complicato definito da De Luca mentre inchiesta politica e audizioni proseguiranno. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Antimafia a Messina, l'attentato ad Antoci: "Caso estremamente complicato"

MessinaToday è in caricamento