rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022

Troppi ritardi nel cambio medico di famiglia, la Cgil si rivolgerà alla procura

Conferenza stampa della Camera del Lavoro e del sindacato pensionati sulle mancate risposte dell'azienda sanitaria provinciale

L'attesa sarà al massimo tra mercoledì e giovedì della prossima settimana, dopo i sindacati Cgil e Spi si rivolgeranno alla procura. Oggi conferenza stampa sulle difficoltà che ormai da mesi si stanno riscontrando per il cambio del medico di base. La Cgil guidata dal segretario Giovanni Mastroeni con il sindacato pensionati, al tavolo Gaetano Santagati e Pina Pandolfino, denuncia come l’Azienda sanitaria provinciale continui a non dare risposte rispetto alla necessità di accelerare le procedure sulle pratiche presentate e come si stiano verificando problemi. “Stiamo parlando di un servizio – dichiarano il segretario Cgil Messina Mastroeni e il segretario Spi Santagati – che incide sulla salute delle persone, degli anziani, con disagi per le famiglie. Non è accettabile assistere a ritardi gravi”. La Cgil e lo Spi, che stanno assistendo diversi utenti nel disbrigo delle pratiche, in questi mesi hanno portato avanti una forte iniziativa di sollecitazione nei confronti dell’Asp. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Troppi ritardi nel cambio medico di famiglia, la Cgil si rivolgerà alla procura

MessinaToday è in caricamento