Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Le origini di Gesso della first lady americana, la cugina Felicia: "Ricordo ancora la loro casa"

La più anziana parente di Jill rivendica le origini ibbisote della moglie di Biden. “In estate tornavano sempre, sarebbe un piacere rivederla”. L'orgoglio di un villaggio salito alla ribalta nazionale

 

Dalla televisione della sua stanza nella casa di riposo "Sant'Antonio Abate" di Villafranca Tirrena a Felicia Giacoppo non è sfuggito nemmeno un minuto della maratona elettorale che ha visto vincere le elezioni americane a Joe Biden. Per la sorella di Caterina, l'altra cugina di Jill Jacobs Biden in questo momento letteralmente bersagliata dalla stampa che vuole conoscerla e intervistarla a ogni ora del giorno e della notte, l'emozione di vedere alla Casa Bianca una discenente della sua famiglia è troppo grande. E Felicia, 84 anni, li ricorda i suoi "parenti americani", quelli che avevano la casa vicina alla sua a Locanda, piccola frazione del villaggio di Gesso, e che avevano sfidato la fortuna andando oltreoceano. "Ero sempre una ragazzina ma mi ricordo di questi parenti che sono partiti perché qui non c'era lavoro e in estate tornavano nella loro casa che era vicina alla mia", racconta Felicia. "Per me è stato molto emozionante scoprire che Jill è mia cugina, e come se vorrei incontrarla", conclude. 

Capostipite della famiglia che lega Gesso alla nuova first lady americana è Placido Giacoppo, poi naturalizzato Jacobs, che ha avuto quattro figli, Domenico, Giovannina, Antonio e Natalina, che si trasferirono nel 1900 in America. Antonio è il bisnonno di Felicia, Caterina, Giovanni e Salvatore. Domenico il bisnonno di Jill. Questo l'albero genealogico scoperto da Antonio Federico, lo studioso che ricostruisce da oltre quindici anni le origini del piccolo villaggio messinese affacciato sulle Eolie. Ora che la disputa è Gesso o Castanea non vorremmo che qualcuno si sentisse discriminato perché non è passato da Massa San Giorgio. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento