Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Io rustu a casa pi cazzi mei", l'arcivescovo: "Vergogna, devono pentirsi pubblicamente" | VIDEO

Durante l'omelia della Veglia pasquale il presule ha usato toni duri contro il messaggio del sindaco Cateno De Luca

 

Non cita direttamente il sindaco Cateno De Luca che da giorni annuncia per Pasquetta "io rustu a casa pi cazzi mei" in giro per la città ma l'arcivescovo Giovanni Accolla nella celebrazione eucaristica della Veglia pasquale ha definito una vergogna il messaggio diramato ai messinesi che devono restare in casa anche domani per l'emergenza Covid 19. Un messaggio di attenzione è stato rivolto ai bambini. Per Accolla il sindaco deve pentirsi pubblicamente per le affermazioni volgari e non può augurare Buona Pasqua. "Il popolo di Messina non merita questi insulti" - ha detto il religioso. 

"Io rustu a casa pi cazzi mei", polemiche e diffide

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento