Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Sicurezza degli edifici scolastici, solo il venti per cento rispettano le norme

Il Comandante dei vigili urbani al convegno organizzato dalla protezione civile ricorda i rischi per le scuole che non si sono adeguate. Il rinvio con decreto Milleproroghe che scade il 31 dicembre

Convegno organizzato dal Dipartimento Regionale di Protezione civile e dalla Prefettura di Messina, sulla Gestione del rischio idraulico e idrogeologico e sulla  sicurezza degli edifici scolastici nel territorio provinciale.

Si è svolto oggi nell'ambito  della Settimana Nazionale della Protezione Civile.

Dopo la relazione introduttiva del prefetto inerente la pianificazione territoriale di protezione civile, sono seguiti  gli interventi del dottore Biagio Privitera della Provincia di Messina e dell’ingegnere Bruno Manfrè, dirigente dell’Unità Meteo del DRPC Sicilia.

In merito alla sicurezza degli edifici scolastici si sono succeduti gli interventi  della referente di Protezione Civile del MIUR, Sara di Bella, del comandante dei Vigili del Fuoco Giuseppe Biffarella, e dell’architetto Graziarosa Cammaroto del Dipartimento Regionale di Protezione Civile.

In  particolare il Comandante provinciale dei vigili del Fuoco si è soffermato sullo stato di attuazione delle normative relative alla sicurezza degli edifici scolastici, percorrendo un excursus dalla data di emanazione del primo provvedimento normativo del 26 agosto 1992, al recente decreto ministeriale del 21 marzo 2018, che prevede tre livelli di priorità programmatiche per giungere in fasi successive ai necessari adeguamenti richiesti dalla norma.

Settimana nazionale della protezione civile, convegno con il prefetto

I vari decreti “Milleproroghe” succedutisi nel tempo hanno oggi rimandato al 31 dicembre 2021 la data ultima per il completamento degli interventi. Il Comandante ha poi evidenziato come il completo adeguamento e il rispetto dell’iter amministrativo previsto dalle norme sia relativo a solo a quasi il 20% del patrimonio di edilizia scolastica della provincia, auspicando un immediato intervento degli enti proprietari, Provincia, Comuni ed Enti Locali, per il rapido perfezionamento delle pratiche in itinere da moltissimi anni, con  la previsione  degli interventi necessari, ovvero della richiesta dei sopralluoghi finalizzati al controllo dei luoghi scolastici.

Al convegno anche il sindaco Cateno De Luca.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Sicurezza degli edifici scolastici, solo il venti per cento rispettano le norme

MessinaToday è in caricamento