rotate-mobile

VIDEO | Rifiuti abbandonati in strada, a Taormina le fototrappole producono risultati

La polizia locale ha comminato diverse multe, a un uomo sequestrata la motoape servita per sporcare il territorio

Le fototrappole iniziano a fare effetto. A Taormina l'amministrazione comunale ha ottenuto i primi risultati contro l'inciviltà di chi getta dove capita i rifiuti.  La Polizia Locale ha proceduto a Trappitello alla denuncia a piede libero di una persona residente a Taormina resasi responsabile del reato di abbandono di rifiuti, con le contestazione di:
- art 255 Testo Unico Ambiente (Sanzione penale prevista ammenda da 1000,00 a 10.000,00 euro)
- ⁠art 193 cds mancata copertura assicurativa (euro 866)
- ⁠art 80 cds omessa ripetuta revisione (euro 346,00)
- ⁠sequestro penale di parte dell’abbandono recuperato sui luoghi (N. 1 valigia)
- ⁠sequestro penale e amministrativo della motoape che è stata utilizzata per il trasporto dei rifiuti.

Sono state operate 5 sanzioni amministrative per violazione ordinanza sindacale per erroneo conferimento da 450 euro cadauno a Trappitello ed a Taormina centro. La nuova normativa sui rifiuti, che ha aggiornato e integrato il testo unico ambiente, prevede che qualsiasi abbandono venga considerato come reato con conseguente denuncia alla Procura della Repubblica; quindi anche il semplice abbandono del sacchetto della spazzatura sarà perseguito.

"Proseguiremo - afferma l'assessore Lo Monaco - nelle settimane a venire nel contrastare il fenomeno, incoraggiando i cittadini a prendere coscienza che i loro comportamenti quotidiani sono fondamentali per costruire la città che desideriamo". 

Si parla di

Video popolari

MessinaToday è in caricamento