Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Furto al lido Puntafaro, lo sfogo del titolare: "Dopo il coronavirus dobbiamo fare i conti con gli sciacalli"

Ieri sera un malvivente si è introdotto nella struttura chiusa dopo le ultime disposizioni anti Covid 19. Per i commercianti messinesi oltre il danno economico anche il rischio di dover fare i conti con i ladri. "Servono più controlli"

 

Oltre il danno la beffa. Alla crisi che sta mettendo in ginocchio i commercianti in seguito all'emergenza coronavirus, si aggiungono anche i furti all'interno dei locali.

L'ultimo si è verificato ieri sera al lido ristorante Punta Faro-Mashalai. Intorno alle 21.30 un malvivente ha forzato una finestra e si è introdotto nella struttura per impossessarsi del denaro custodito nella cassa e fuggire indisturbato.

La scena è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza che potranno fornire indizi utili alle forze dell'ordine.

L'episodio ha comprensibilmente amareggiato il titolare dell'attività Mauro Semaino. "Nel pomeriggio sporgerò denuncia ai carabinieri, il furto subito si aggiunge alle difficoltà che stiamo vivendo in questo periodo. La chiusura forzata per le misure anti Covid 19 mi ha creato un notevole danno economico e come tutti gli altri commercianti avrò difficoltà a rispettare le scadenze".

L'imprenditore si lascia poi andare ad uno sfogo chiedendo maggiori controlli. "Durante il giorno si fermano i cittadini che magari escono per necessità mentre di notte gli sciacalli possono agire indisturbati. Siamo tutti costretti a stare in casa, ma se potessi mi trasferirei all'interno del mio locale vista la mancanza di controlli. Occorre guardarsi le spalle perchè rischiamo di essere ulteriormente danneggiati da episodi del genere. Le forze dell'ordine devono aiutarci".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento