Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Droga e corse clandestine, il procuratore Raffa: “Una sfida allo Stato per mostrare la loro impunità”

Le operazioni che hanno portato a 33 misure cautelari illustrate dal procuratore aggiunto Rosa Raffa e dal comandante provinciale dei carabinieri Lorenzo Sabatino

 

Da una parte il business del traffico di droga nelle roccaforti dei gruppi criminali della zona sud, tra Santa Lucia sopra Contesse, villaggio Aldisio e Fondo Fucile. Dall’altra il patto tra il clan Galli di Messina e i Santapaola di Catania per gestire le corse clandestine dei cavalli al rione Giostra.

Sono due le operazioni dei carabinieri che hanno coinvolto nella notte 33 persone (18 sono finite in carcere, 6 ai domiciliari, 9 sottoposte all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria), a conclusione dell’indagine denominata “Affari di Famiglia” e l’altra denominata “Cesare”.

Storie di business che si intrecciano a storie di tradimenti in famiglia che determinano l’organizzazione mafiosa dove le donne prendono le redini.

Le due operazioni sono state illustrate dal procuratore aggiunto Rosa Raffa e dal comandante provinciale dei carabinieri di Messina, il colonnello Lorenzo Sabatino.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento