rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cura della persona

Rientro a scuola e incubo pidocchi, i consigli per non farsi cogliere impreparati

Sintomi e soluzioni per affrontare la pediculosi

Con l’inizio della scuola torna l’incubo dei pidocchi per bambini e genitori. Si tratta di parassiti di colore bianco-grigiasto che a prescindere dall’ambiente e dall’igiene personale si diffondono con estrema facilità da un bambino all’altro. Ma come riconoscerne la presenza e soprattutto come affrontarne in caso di comparsa?

L’infestazione da pidocchi, nota come pediculosi, determina dei sintomi ben riconoscibili: arrossamento cutaneo ( soprattutto  orecchie e sulla nuca) e prurito incessante nel cuoio capelluto.  In presenza di questi sintomi è opportuno rivolgersi al medico che saprà consigliare le creme o la mousse più giusta da usare, perché è opportuno precisare che non è possibile prevenire  questo tipo di infestazione. Ma cosa fare nel caso in cui si sospetta la presenza di pidocchi? Intanto è opportuno accertarsi che ci siano pidocchi e uova nel cuoio capelluto con l’ausilio di un pettine a denti fitti in un ambiente illuminato.  Se individuati bisogna passare ad un antiparassitario specifico; i prodotti più efficaci sono quelli a base di piretroidi sintetici (permetrina, fenotrina, deltametrina e sumitrina), il malathion (non indicato nei bambini di età inferiore a 6 anni) e le piretrine naturali (che, però, non uccidono tutte le uova e la cui applicazione deve essere ripetuta dopo 7-10 giorni).  Prima di adottare qualsiasi soluzione è necessario consultare il pediatra.

Una volta individuata la cura adatta è opportuno passare un pettine in acciaio a denti fitti per togliere le uova, può essere anche utile bagnare il pettine o tutti i capelli, si può usare anche la soluzione con acqua e aceto. Eseguita questa prassi è opportuno avvalersi di alcuni accorgimenti per evitare sorprese . E' necessario dunque  disinfettare  con lavaggio in acqua calda: lenzuola, vestiti, pettini ed eventuali altri accessori o indumenti infetti. Il trattamento per eliminare i pidocchi va poi ripetuto successivamente, dopo 2, 7, 8 o 10 giorni, ciò dipende dal prodotto utilizzato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientro a scuola e incubo pidocchi, i consigli per non farsi cogliere impreparati

MessinaToday è in caricamento