rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Sicurezza

Cappa da cucina, le regole per farla risplendere

Dai filtri alla griglia. Arriva la guida utile

Sporco impossibile nella cappa da cucina? Arriva la guida che fa per voi, dalle parti esterne ai filtri nulla può essere lasciato al caso perchè la cappa è tra gli elettrodomestici che se non pulicat in maniera costante non riesce a garantire il suo corretto funzionamento ovvero l’eliminazione di fumi e odori. 

Quando bisogna pulire la cappa

In generale è opportuno pulire la cappa almeno una volta al mese, naturalmente ciò dipende dall’utilizzo che se ne fa, maggiore sarà l’utilizzo della cappa più frequente dovrà essere la pulizia, nel caso di uso eccessivo si consiglia di pulirla anche una volta ogni due settimane. Inoltre se la cappa nella parte esterna  fosse in acciaio è opportuno usare prodotti specifici.

Come pulire i filtri in modo efficace

Bisogna fare una distinzione  se si tratta di un filtro  antiodore a carboni attivi non va lavato ma sostituito, in caso invece di filtro  antigrasso questo può essere lavato a mano. Si può usare acqua e sapone ma in caso di sporco ostinato si consiglia di immergerlo in una bacinella con acqua e bicarbonato di sodio e dopo il risciacquo  il risultato vi sorprenderà.

Come rendere lucente la griglia

La parte esterna della cappa può essere pulita con aqua e sapone, la griglia invece va smontata e pulita. Numerosi sono i rimedi da adottar:  si può spruzzare lo sgrassatore aspettare che agisca e poi rimuovere lo sporco on una spugna umida oppure usare acqua e detersivo dei piatti, da non sottovalutare le soluzioni naturali come ad esempio quella ottenuta con acqua calda, bicarbonato di sodio e aceto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cappa da cucina, le regole per farla risplendere

MessinaToday è in caricamento