rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024

Sicurezza sul lavoro, per Cisl e Uil è “un punto di partenza per cambiare la cultura del lavoro”

I rappresentanti sindacali plaudono all’iniziativa coordinata dalla Prefettura ed auspicano che il Protocollo dia maggiori diritti e sicurezza a tutti i lavoratori del settore edile.

Sul Protocollo per la Sicurezza siglato in Prefettura arriva il plauso dei sindacati. Per la Uil “rappresenta il punto di partenza di una nuova stagione nel settore edile della nostra provincia” affermano Ivan Tripodi, segretario generale della Uil Messina, e Pasquale De Vardo, segretario della Feneal Uil Tirrenica.

“Il Protocollo – aggiungono - da un lato punta alla repressione dei fenomeni del lavoro nero, del dumping contrattuale e delle irregolarità, fonte di concorrenza sleale nei confronti delle aziende rispettose delle norme sulla sicurezza e dei contratti, e dall’altro mira fortemente ad un robusto impegno sul tema della formazione dei lavoratori e delle imprese”. 

La Uil, raccogliendo un unanime consenso, ha proposto di dedicare l’importante Protocollo alla memoria di Salvatore Ada, iscritto alla Feneal Uil e caduto recentemente sul lavoro, e di tutte le vittime sul lavoro. “Questo protocollo – concludono - rappresenta una tappa concreta che qualifica positivamente tutti soggetti firmatari nell’ottica di raggiungere rapidamente l’obiettivo unanimemente auspicato: Zero morti sul lavoro”.

«È un passo in avanti – sostiene il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi, tra i firmatari del Protocollo - perché è importante cambiare la cultura del lavoro. Quello di oggi è un tassello importante che si aggiunge all’azione di rete e sinergia coordinata dalla Prefettura. Si stabilisce, così, un percorso congiunto tra tutte le istituzioni e le forze dell'ordine, le associazioni datoriali e dei lavoratori, per garantire sicurezza ma soprattutto la pressione e la sensibilizzazione». L’obiettivo, ha sottolineato Alibrandi nel suo intervento, è quello di avviare un processo culturale che valorizzi la sicurezza dei luoghi di lavoro. «Lavoriamo per sensibilizzare e per innalzare il livello della sicurezza. Siamo veramente contenti del lavoro fatto sino ad oggi e siamo convinti che adesso, con la strutturazione del Protocollo in Prefettura, si possa lavorare insieme per garantire la sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici».

La Cisl condivide anche il richiamo specifico alle responsabilità che il Prefetto ha fatto nel suo intervento. «Quello della sicurezza deve essere un tema legato non all’emotività del momento, quando accade una tragedia, ma occorre che tutti siamo protagonisti del cambiamento culturale, partendo dalle scuole. Innalzando la qualità delle imprese si garantisce la sicurezza, ma anche i diritti e la qualità del lavoro e dei lavoratori. Sotto questo aspetto la sinergia è strategica e fondamentale». «Siamo soddisfatti – aggiunge il segretario generale della Filca Cisl Messina, Giuseppe Famiano - che il protocollo sottoscritto oggi con tutte le parti sociali, uffici ispettivi e forze dell’ordine rimarca e definisce una collaborazione tra tutti gli enti interessati alla sicurezza sui luoghi di lavoro e consentirà una reale condivisione dei dati. La sicurezza non è un optional e la prevenzione degli infortuni deve essere l’obiettivo delle imprese edili perché investire in sicurezza è sinonimo di civiltà».

Si parla di

Video popolari

MessinaToday è in caricamento