Venerdì, 19 Luglio 2024

VIDEO | Dal sacro alla tradizione storica fino ai parchi, al via le giornate Fai. Pandolfino: "Protagonisti i giovani"

Gli appuntamenti autunnali sabato 14 e domenica 15 ottobre. Ecco quali siti saranno aperti, in città e in provincia

Ritornano sabato 14 e domenica 15 ottobre, per la dodicesima edizione, e Messina le giornate Fai d'autonno durante le quali si potrà beneficiare dell'apertura di cinque siti, tre in città e due 2 in provincia. La presentazione questa mattinia all'Istituto Antoniano di via Cesare Battisti. "I giovani sono come sempre protagonisti dei nostri eventi - ha spiegato Nico Pandolfino, capo delegazione FAI Messina - Sono loro i destinatari delle nostre iniziative volte a scoprire i tesori nascosti del territorio". 

I siti visitabili 

In centro città sarà possibile visitare due strutture, normalmente aperte, che testimoniano la grande opera realizzata da Sant'Annibale Maria di Francia: la Basilica Santuario di Sant'Antonio da Padova, insieme al museo Avignone, con le sale ex voto ed i ritrovamenti di S. Annibale tra i quali il Crocifisso di Sant'Antonio, da poco ricollocato dopo un intervento di restauro eseguito dalla Soprintendenza ai Beni Culturali della città di Messina, che ha permesso di restituire alla pubblica fruizione un'opera dal grande valore devozionale e al contempo unica nel contesto della scultura rinascimentale siciliana. Ed ancora la Chiesa dello Spirito Santo, con i suoi marmi ed i suoi sfavillanti colori, rara testimonianza del barocco messinese, ed il Chiostro, che nel 1998 fu, dopo un'attenta ricerca, riportato alla luce dalle le antiche mura in pietra del monastero, insieme ad altri due ambienti definiti camerelle. 

A Minissale, sarà possibile scoprire un luogo dalla lunga storia, una noria, simbolo della tradizione contadina e importante testimonianza architettonica ed etnoantropologica, che anche oggi consente 'approvvigionamento idrico dell'azienda agricola
Villaré.

In provincia, due i luoghi da scoprire; a Santo Stefano di Camastra sarà possibile visitare il Cimitero Vecchio, classificatosi al primo posto in Sicilia nell'ultima edizione dei luoghi del Cuore FAI, un luogo dell'anima arricchito dal valore artistico delle ceramiche che si fondono con il paesaggio creando un unicum tra i cimiteri. A Taormina, infine, sarà possibile visitare i Giardini Victoria, accompagnati dalla proprietaria e ideatrice del progetto Donna Vittoria Alliata dei Principi di Villafranca. A contatto diretto con la natura, la visita consentirà la scoperta di specie botaniche mediterranee e del biolago alimentato dalle acque dell'Alcantara, ambiente unico per la crescita di piante acquatiche e paradiso per le libellule e le damigelle, ed ancora carrubbi, agrumi e ulivi, a fare da cornice ad un luogo magico.

I partner delle Giornate FAI d'Autunno 

In occasione delle Giornate FAI d'Autunno si potrà beneficiare di una agevolazione di 10€ in meno su ogni tipologia di quota associativa. La manifestazione è organizzata grazie alla disponibilità ed alla collaborazione dell'Istituto Antoniano di Messina, delle Figlie del Divino Zelo di Messina, di Angelo e Marzia Villari, del Comune di S. Stefano di Camastra, del Comitato "uniti per il Cimitero Vecchio" e di Vittoria Alliata dei Principi di Villafranca. Partner della manifestazione anche Comune di Messina, le partecipate AMAM, ATM, Messina Social City, Messinaservizi Bene Comune e la seconda circoscrizione. Grazie alla collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale, alla disponibilità dei dirigenti e soprattutto all'impegno dei docenti delle scuole di seguito citate, saranno circa 400 gli apprendisti ciceroni, formati per l'occasione, che cureranno le visite: IC "Mazzini", IIS "Maurolico", XI IC "'Gravitelli", IIS "Verona - Trento", IIS "La Farina-Basile", Liceo Statale "E. Ainis", IC "Pascoli" IIS "Minutoli', IC "Catalfamo", la scuola secondaria di I grado "G. Martino" dell'IC Tremestieri di Messina e IIS "Caminiti - Trimarchi" di S. Teresa di Riva (ME). Infine presenti all'evento ASSORAIDER, CNGEI, MASCI, AGESCI ed alla Sezione di Roccalumera e Taormina della Croce Rossa Italiana che offriranno supporto durante le visite.

Si parla di

Video popolari

MessinaToday è in caricamento