rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022

VIDEO | Sisma dello Stretto, Cocina e Minutoli: “Servono aree idonee per l’assistenza alla popolazione”

Su 25 comuni, solo 7 aree idonee in altrettanti campi di calcio. Hanno fatto un bilancio delle prove l’assessore Massimiliano Minutoli e il direttore generale della protezione civile regionale Salvo Cocina

Infrastrutture, collegamenti, viabilità, fragilità e rischio idrogeologico. Diverse le criticità emerse in Sicilia con l’esercitazione della protezione civile “Sisma dello Stretto 2022”. E c’è tanto su cui lavorare.

Presente, in prefettura, anche il direttore generale della protezione civile regionale, Salvo Cocina: “Ci siamo già fatti un’idea di cosa non ha funzionato – ha detto l’ingegnere Cocina, che ha fatto un punto della situazione – Avevamo fatto diversi sopralluoghi in 25 comuni, con l’obiettivo di individuare aree attrezzate per i campi di assistenza alla popolazione e per le cosiddette aree di ammassamento. E su 25 comuni, abbiamo trovato solo 7 aree idonee, in altrettanti campi di calcio. Le altre aree non erano idonee, per svariati motivi, o per fragilità del territorio, o perché aree soggette a frane o alluvioni, o per esigue vie di accesso, non percorribili per i mezzi di soccorso. E da oggi, lavoreremo affinché questi comuni possano attrezzarsi e dotarsi di queste aree”.

Anche l’assessore con delega alla protezione civile, Massimiliano Minutoli, ha fatto un bilancio dell’esercitazione “Sisma dello Stretto 2022”. E in prefettura, ha spiegato l’importanza di queste prove, che servono per individuare punti di forza e criticità.

Video popolari

VIDEO | Sisma dello Stretto, Cocina e Minutoli: “Servono aree idonee per l’assistenza alla popolazione”

MessinaToday è in caricamento