Venerdì, 12 Luglio 2024

VIDEO | Storia di Ciccio Formaggio, il riccio"star" dei Colli Sanrizzo: il selfie con il pelosetto è ormai un rito

Ecco come il simpatico animale è diventato una celebrità soprattutto tra i bambini

Una storia che ha dell'inverosimile e che sembra uscita da un film di animazione. Stiamo parlando della storia di Ciccio Formaggio, questo è il nome dato al riccio che ormai da settimane è ospite fisso da Don Minico.

L'animale  da luglio infatti arriva puntualmente  tutte le sere intorno alle 22,  per  raccogliere le briciole che cadono sul pavimento  ai clienti  durante la cena. Inizialmente era un pò diffidente, ma piano piano è riuscito a socializzare con la clientela.  Lui arriva  fa il suo giro di ispezione in piazza  e poi dopo mezz'ora, tre quarti d'ora circa saluta tutti e va via.  Il riccio ormai è diventato una celebrità  nella struttura storica del panino alla disgraziata, al punto che la sera le persone e soprattutto i  bambini lo aspettano con entusiamo  per fare un selfie con il simpatico animale. Si tratta di una specie protetta e dunque, come raccomanda lo staff del noto locale, va lasciato libero di approcciarsi alle persone nella maniera più naturale possibile, arrivato in punta di piedi daDon Minico ormai  con i clienti è nata una bella intesa.

A raccontarci del riccio Ciccio Formaggio che ormai da Don Minico fa parte della famiglia Paolo Mazza,  titolare del ritrovo alle Quattro Strade: "I ricci sono di casa da noi,  ma la cosa particolare è che questo riccio l'ho visto all'inizio di luglio per strada con il rischio di finire sotto qualche macchina e l'ho accompagnato per  attraversare la strada convinto che non ci saremmo più rivisti,  la cosa strana è che poi la sera l'ho ritrovato gironzolare nel locale e ho allertato le persone  di non toccarlo e di lasciarlo libero di muoversi liberamente, da quel momento ogni sera è qui con noi".  "Ciò che colpisce- prosegue Mazza- è la sua puntualità,  lui arriva alle  22,15 e fino alle  23 sta con i clienti gli passa sulle scarpe e poi spente le luci va via e ritorna il giorno dopo".  Trattandosi di animali in via d'estinzione è giusto  salvaguardarlo come tutti  glia ltri  che si trovano nei dintorni di Don Minico e lo stesso Mazza lancia un appello aperto a tutti: " Fate attenzione se ne incontrate uno aiutatelo ad attraversare la strada,  perchè loro per protezione si accartocciano e rischiano di perdere la vita". 

Video popolari

MessinaToday è in caricamento