Lunedì, 22 Luglio 2024

VIDEO | L'Acr Messina rischia di sparire, Mannino: "La scelta è di Sciotto, io resto disponibile"

Si è saputo, intanto, che il segretario generale dell’Acr Alessandro Failla ha completato tutti gli incartamenti burocratici per cui era fissata un’imminente scadenza

La vicenda “Messina calcio” aggiunge, ogni giorno che passa, uno o più capitoli nuovi nella speranza che il racconto porti ad un lieto fine. Giovedì c’è stato il botta e risposta tra il patron Sciotto e l’investitore palermitano Fabrizio Mannino con un comunicato da una parte, che chiudeva le porte alla trattativa per la cessione della società, e l’improvvisata conferenza stampa dall’altra di Mannino, intento ad illustrare il suo punto di vista sulla questione, senza escludere, però, del tutto una positiva soluzione riguardante l’acquisizione del club.

In seguito, si è saputo che il segretario generale dell’Acr Alessandro Failla ha completato gli incartamenti burocratici per cui era fissata un’imminente scadenza. Sono stati inviati telematicamente alla Lega Pro i documenti richiesti, rispettando i criteri infrastrutturali, e la pec per la licenza ottenuta dalla Questura, che ha acquisito un verbale positivo della Commissione di Vigilanza e la disponibilità dello stadio “Franco Scoglio”. Resta da soddisfare adesso la parte prettamente economica: stipendi, contributi ultimo trimestre, domanda d’iscrizione con relative tassa e fideiussione.

Intanto, Mannino è stato nuovamente a Palazzo Zanca per parlare con il sindaco Federico Basile, rilasciando a MessinaToday.it una breve dichiarazione: “In merito al passaggio di proprietà dell’Acr Messina non dipende da me, ma la scelta è del presidente Sciotto. Io, comunque, sono e resto a Messina e mi auguro che le cose vadano per il meglio. Mi trovo al Comune per discutete con il Primo cittadino di altre iniziative, che spero di portare avanti nei prossimi giorni”.    

Video popolari

MessinaToday è in caricamento