"Eravamo come in prigione", l'abbraccio tra mamma Maria e il figlio Angelo alla Casa di Riposo Collereale

All'Ipab di via Catania sono riprese oggi le visite con contatto tra ospiti e parenti che erano vietate dal settembre scorso, una mattinata di festa al Centro per anziani

Finalmente l'abbraccio tra figli e genitori. Sono riprese le visite con contatto nelle Rsa. E oggi cerimonia all'Ipab Casa di Riposo Collereale dove gli anziani hanno finalmente potuto stringere e baciare i propri cari. Come Angelo Pidalà che da settembre con la sorella era costretto a parlare con la madre, Maria Papaioannu, da dietro un vetro e delle barre. Lei, 98 anni, è riuscita a restare immune dal Covid-19 grazie ai controlli e al vaccino contro il coronavirus. Greca di nascita, Maria ha sposato un militare messinese durante il Secondo conflitto mondiale e ha raggiunto la nostra città per sposarsi e viverci. "Eravamo come in prigione" - ha dichiarato Maria a Messina Today. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

"Eravamo come in prigione", l'abbraccio tra mamma Maria e il figlio Angelo alla Casa di Riposo Collereale

MessinaToday è in caricamento