Relazione di primo anno in Consiglio, De Luca: "Resteremo molto a lungo in questo Palazzo"

Primo confronto del sindaco De Luca su quanto fatto nei dodici mesi di governo e rassegna delle cose fatte e delle polemiche sulle Partecipate che stanno ancora tenendo banco. E poi un annuncio dal sapore elettorale

Primo confronto del sindaco De Luca sulla relazione di primo anno di mandato. E faccia a faccia in Consiglio comunale con maggioranza e opposizione. "Abbiamo voluto fare quello che altri non hanno voluto fare - ha esordito il primo cittadino con accanto i componenti della giunta - quelli che in quest'aula non ci hanno seguito aprano il dibattito". De Luca ha passato in rassegna le condizioni delle società Partecipate come Atm parlando di pressioni per non liquidarla, alle condizioni della liquidata Messinambiente, di lobby che tutelano i propri interessi a scapito della collettività, dell'eredità ritrovata dai precedenti amministratori e delle numerose note della Corte dei Conti trasmesse in passato al Comune. Sulle accuse al Consiglio per non aver votato nella precedente consiliatura la liquidazione dell'Atm il presidente Claudio Cardile ha difeso l'operato degli esponenti politici, alcuni sono ancora in carica, per essere stati al corrente del disallineamento dei bilanci con il Comune dal lontano 2007. Spazio poi alla nuova gestione dei cimiteri, allo sblocco dei lavori a Tremestieri dopo gli ordini di sfratto eseguiti personalmente, a dirigenti e dipendenti di Comune e Partecipate che devono lavorare in altro modo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Relazione di primo anno in Consiglio, De Luca: "Resteremo molto a lungo in questo Palazzo"

MessinaToday è in caricamento