Lunedì, 22 Luglio 2024
Timido e bizzarro

Ritrovato un animale creduto estinto da 60 anni

La scoperta di un gruppo di scienziati dell'Università di Oxford: un esemplare di echidna dal becco lungo di Attenborough, avvistato l'ultima volta nel 1961, è stato filmato sulle montagne di Cyclops, in Indonesia

Un raro esemplare di echidna dal becco lungo di Attenborough (Zaglossus attenboroughi), un piccolo mammifero che si credeva estinto da oltre 60 anni, è stato avvistato sulle montagne di Cyclops, in Indonesia. Dopo quattro settimane di appostamenti, un gruppo di scienziati dell'Università di Oxford è riuscito a immortalare l'animale con una telecamera. L'ultimo avvistamento del bizzarro mammifero, che prende il nome dal noto naturalista e divulgatore David Attenborough, era avvenuto nel 1961, durante la spedizione di un botanico olandese. Il suo aspetto è alquanto singolare: ha le spine di un riccio, il muso di un formichiere e le zampe di una talpa.

Adesso, a oltre 60 anni da quell'ultimo incontro, gli scienziati sono riusciti a individuare l'esemplare di echidna di Attenborough: il filmato pubblicato dalla Bbc mostra l'animale che si aggira tra la vegetazione durante la notte. Come confermato anche dagli scienziati, questo mammifero oviparo è una creatura molto timida, pacifica e con una vita principalmente notturna. Sono soliti abitare in zone inesplorate e scelgono con attenzione i luoghi in cui stabilire le loro tane, molto difficili da individuare. L'echidna dal becco lungo di Attenborough è un monotremo, un ordine che comprende un gruppo di mammiferi che depongono le uova, come ad esempio l'ornitorinco.

Un ritrovamento molto speciale, visto che si tratta di una delle ultime cinque specie monotremi rimaste e quindi "custodi" di questa particolare caratteristica. L'identificazione della specie è stata confermata dal professor Kristofer Helgen, mammalogista e scienziato capo e direttore dell’Australian Museum Research Institute (AMRI). James Kempton, biologo dell’Università di Oxford che ha guidato la spedizione in Indonesia, ha commentato alla Bbc l'eccezionale ritrovamento: "L’echidna a becco lungo di Attenborough ha gli aculei di un riccio, il muso di un formichiere e le zampe di una talpa. A causa del suo aspetto ibrido, condivide il suo nome con una creatura della mitologia greca che è metà uomo e metà serpente. Il motivo per cui appare così diverso dagli altri mammiferi è che è un membro dei monotremi, un gruppo di animali che depongono le uova e che si è separato dal resto dell’albero della vita dei mammiferi circa 200 milioni di anni fa". L'echidna dal becco lungo di Attenborough non si è estinto come si credeva, ma adesso è necessario salvaguardare i pochi esemplari rimasti e fare qualcosa per evitare che l'estinzione.

Articolo originale su Today.it

Segui Today anche sul nuovo canale WhatsApp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato un animale creduto estinto da 60 anni
MessinaToday è in caricamento