Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Donazione organi, Scienza e Arte insieme per il nobile gesto

Si è conclusa la seconda edizione di Donarte che ha visto impegnati il Comune e l'Unità Operative Servizio di Anestesia e Rianimazione con Terapia Intensiva del Policlinico

Un evento per sensibilizzare sul tema della donazione con la presenza di esperti mondiali di donazione e trapianto di organi e tessuti. Si è conclusa ieri, la seconda edizione di Donarte.  La II International Conference che ha visto il comune di Messina insieme alle Unità Operative Servizio di Anestesia e Rianimazione con Terapia Intensiva dell’AOU “G. Martino” di Messina, impegnati in una campagna di sensibilizzazione sociale sul tema della donazione di organi e tessuti. All’iniziativa, promossa dall’Istituto Italiano della Donazione (IID) e patrocinata dall'ANCI, il Comune di Messina ha aderito con delibera di Giunta, quale testimonianza concreta dell'attenzione rivolta a una tematica importante.

Infatti, l’evento Donarte è stato inserito nell’ambito del progetto "InStradaME", fortemente sostenuto dall’Amministrazione comunale, finalizzato alla promozione, prevenzione e contrasto all’incidentalità stradale.

“Un evento significativo - ha commentato il sindaco Federico Basile - per riflettere sull’importanza della vita e come proteggerla, ma pensare anche sull’importanza del dono, perchè donare agli altri attraverso i nostri organi significa riaccendere la vita a chi ha bisogno”. “Una sinergia sviluppata con l’Università e AOU G. Martino per lavorare in rete – ha aggiunto l’assessora Alessandra Calafiore - con l’obiettivo di sviluppare un'adeguata campagna di sensibilizzazione sociale”.

Il programma dell’evento, avviatosi lo scorso venerdì 29 settembre, con un incontro organizzato a palazzo Zanca, è stato occasione grazie alla presenza di simulatori in 3D sviluppati dall’Università di Messina per diffondere la conoscenza dei rischi e fare apprendere cosa significa guidare in stato di ebrezza. Un tema, quello della prevenzione agli incidenti stradali, su cui accendere i riflettori anche affrontando gli argomenti connessi all’emergenza urgenza e alla gestione del percorso assistenziale di un potenziale donatore di organi. Sabato 30 settembre, in occasione del Gran Gala’ DONARTE 2023, al Palacultura, sono state numerose le testimonianze che si sono susseguite prima della cerimonia  di  premiazione Bando Arte.

I vincitori 

Sezione Opere pittoriche: Rigenerazione di Sebastiano Miduri, premio in memoria di Gaetano Alessandro, a consegnarlo la sorella Anna Alessandro;
Sezione Opere scultoree: Sun rising in a bowl di Iolanda Russo Menna, premio in memoria di Rukmani Devi Gupta, consegnato dal figlio, prof. Deepak Gupta;
Sezione Fotografia: Donare un atto di cuore di Grazia Teresa Fresco, premio in memoria del prof. Angelo Ugo Sinardi, consegnato dalla famiglia;
Sezione Narrativa per adulti: A story of resilience di Nada Mohamed Saad, premio in memoria di Nicholas Green, consegnato dal prof. Franco Servadei, past President della World Federation of Neurological Societies;
Sezione Poesia per adulti: Eri fiore di primavera di Carmela Anna Rossello, premio in memoria di Rolly Prajapati, a consegnarlo il prof. Sunil Shroff, Presidente della Mohan Foundation India:

Componenti della giuria: Giuseppe Giordano, Caterina Di Giacomo, Richard B. Woodward, Simone Caliò (Arti Figurative), Maria Florinda Minniti, Maria Francesca Tommasini, Flavia Vizzari (Opere letterarie).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazione organi, Scienza e Arte insieme per il nobile gesto
MessinaToday è in caricamento