rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità

Educazione alimentare, Adamo tra gli studenti per una svolta ecologica a tavola che aiuta pianeta e salute

Il progetto dell'associazione nelle scuole per insegnare a scegliere in modo consapevole il proprio “stile alimentare” coniugando i principi della scienza con aspetti sociali, etici ed ecologici. L'appuntamento l’Istituto comprensivo Battisti Foscolo

Nell’epoca della informazione globalizzata anche le notizie scientifiche possono raggiungere facilmente i cittadini specialmente quelle riguardanti l’alimentazione e le malattie ad essa correlate, suggerendo particolari regimi nutrizionali che promettono risultati spesso miracolosi a fronte di comportamenti alimentari quanto meno fantasiosi.

Siamo quindi bombardati da messaggi spesso portatori di informazioni scorrette ma presentate in maniera edulcorata affinchè la popolazione si convinca della loro supposta bontà.

Questo per 2 ordini di motivi: primo, per il gusto di diffondere principi senza nessun fondamento scientifico (fake news) per cui ognuno diventa un esperto del settore, senza alcuna competenza; secondo, a fini propagandistici e commerciali per carpire la buona fede dei cittadini.

D’altra parte c’è una importante ricerca scientifica che procede nello spirito di studi che utilizzano metodologie validate a livello internazionale di cui la popolazione è raramente a conoscenza.

Ruolo dell’associazionismo e del volontariato è quello di colmare la distanza fra queste due realtà (scientifico-specialistica e informazioni non controllate) facendosi carico di informare e trasferire ai cittadini quelle che sono le informazioni scientificamente corrette, dando in tal modo consigli quotidiani che possano realmente migliorare le condizioni di salute della collettività.

A.D.A.M.O. come Associazione di Promozione Sociale, nasce per divulgare le informazioni scientifiche riguardanti il pianeta alimentazione e le malattie ad essa correlate.

A.D.A.M.O. vuole trasferire questa mole enorme di informazioni dal livello centrale dei palazzi ministeriali e della cultura universitario-istituzionale alla periferia raggiungendo i cittadini nel loro abituale luogo di residenza. Oltre a dare informazioni e consigli su una sana alimentazione nell’ambito della nostra tradizione mediterranea, operando in tutti i contesti e per tutte le età, A.D.A.M.O. vuole affrontare anche la problematica della sostenibilità ambientale dell’alimentazione, promuovendo comportamenti e abitudini rispettose dell’ambiente.

Per tale motivo l’Associazione promuove insieme ad altre istituzioni, prima di tutto la scuola, progetti di informazioni partendo proprio dai cittadini più giovani per cercare di sviluppare sin dall’adolescenza un sapere consapevole intorno alla nutrizione e all’ambiente.

Il 20 marzo alle 10.30 si terrà un incontro presso l’Istituto comprensivo Battisti Foscolo di Messina con la piena disponibilità della Dirigente scolastica professoressa Alessandra Minniti sempre attenta alle tematiche ambientali.

L’incontro dal titolo “la Nutrizione incontra la Scuola” vedrà impegnati i dottori Lembo e Turiano e la dottoressa Saitta.

La piramide alimentare è la rappresentazione grafica delle più importanti linee guida nutrizionali a livello internazionale, ispirate al modello mediterraneo. Gli alimenti contenuti al suo interno sono: la frutta e la verdura, i cerali, l’olio extravergine di oliva, la frutta secca, le uova, il latte e lo yogurt, il pesce, i formaggi, i biscotti, la carne e i dolci. Essi vengono considerati secondo il loro valore nutrizionale e il loro ruolo all’interno di un corretto stile di vita.

La piramide ambientale, invece, è rappresentata capovolta: gli alimenti a maggior impatto ambientale sono in alto e quelli a ridotto impatto sono in basso. Come si può facilmente osservare gli alimenti che hanno un elevato valore nutrizionale, come i vegetali, sono anche quelli con un basso impatto ambientale, mentre quelli più dannosi per la salute sono al tempo stesso anche più dannosi per l’ambiente in termini di consumo energetico ed ambientali.

In conclusione, il valore della doppia piramide alimentare e ambientale è duplice:

1 da un lato rappresenta un’eccellente sintesi delle principali conoscenze acquisite in medicina nel campo dell’alimentazione e dell’impatto che le nostre scelte hanno sul Pianeta;

2  dall’altro è un potente strumento di educazione al consumo, perché ci mostra  quello di cui abbiamo maggiormente bisogno dal punto di vista nutrizionale ed ambientale.

Errate abitudini alimentari sono responsabili di obesità e malattie ad essa correlate, quali diabete di tipo II, malattie cardiovascolari e alcuni tipi di tumore e sono purtroppo determinate da fattori inevitabili come la globalizzazione e l’urbanizzazione, ma anche da fattori modificabili come la perdita della cultura e tradizione alimentare o l’orientamento verso prodotti a basso valore nutrizionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Educazione alimentare, Adamo tra gli studenti per una svolta ecologica a tavola che aiuta pianeta e salute

MessinaToday è in caricamento