Sabato, 20 Luglio 2024
Attualità

Messina celebra Mecnikov, tutto pronto per il primo memorial dedicato al Nobel

L'iniziativa mira a far conoscere il geniale immunologo che proprio in città, dove aveva il suo laboratorio, ha scoperto la fagocitosi

Partecipatissima ieri al Marina del Nettuno Yachting Club la conferenza stampa di presentazione del 1° Messina Mecnikov Memorial Meeting, evento promosso dal Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche, Ambientali dell’Università degli Studi di Messina con il sostegno e patrocinio della Società italiana di Farmacologia ed il contributo di Marina del Nettuno Yachting Club, di Fantastico Serramenti di Simone Fantastico, di Planning Congressi Srl, di Trisalus Medical System solution, di My Lillo srl e di Byto Editore.

Ad illustrare nei dettagli il memorial inserito nell’ambito del convegno monotematico della SIF e che si terrà giorno 21 settembre alle ore 17:30 alla Chiesa S. Maria degli Alemanni, è stata l’avvocato Silvana Paratore, legale esperto di politiche sociali, che ha sottolineato la vocazione internazionale di Messina quale luogo di cultura per una società evoluta e che con questa iniziativa mira a far conoscere il geniale immunologo, Premio Nobel per la medicina, che proprio in città, dove aveva il suo laboratorio, ha scoperto la fagocitosi e che va celebrato con il memorial ed anche con l’intitolazione di una via o una piazza che lo ricordi come filantropo dell’umanità.

L’incontro si è aperto col video messaggio dell’onorevole Tommaso Calderone, membro della II Commissione Permanente della Camera dei Deputati: “Messina - ha esordito il Deputato - si conferma porta Europea della Cultura e tale memorial ha un assoluto prestigio perché ricorda un Premio Nobel per la Medicina che a Messina visse e svolse intensa attività di ricerca con diversi esperimenti che ha lasciato tracce profonde nel nostro territorio”.

A seguire l’intervento in video collegamento col presidente nazionale della Società italiana di Farmacologia prof. Giuseppe Cirino che ha rivolto un saluto a tutti i presenti per la celebrazione di Mecnikov, la cui vita è un vero e proprio romanzo, evento che sarà seguito da una giornata di studio dedicata all’infiammazione. “Ci sono voluti 120 anni per arrivare a far diventare un approccio terapeutico una intuizione”, ha concluso Cirino che ha rivolto ai giovani ricercatori il monito a credere sempre in ciò che si fa, impegnarsi ed essere curiosi perché è dalla curiosità che nascono le idee geniali.

A porgere i saluti istituzionali Ivo Blandina, presidente della Camera di Commercio di Messina, che ha ribadito l’importanza di eventi simili per lo sviluppo di un territorio culla di scienziati, artisti, pittori, letterati. Entusiasta il prof. Achille Patrizio Caputi, past president SIF, emerito di farmacologia che ha ricordato come la scoperta di Mecnikov sull’influenza della flora intestinale su malattie sistemiche su base infiammatoria sia un tema di assoluta attualità scientifica.

Descritta dal past president SIF la figura del  biologo ed immunologo ucraino: un vero e proprio pioniere delle scoperte sull’immunità umana ed uomo dal temperamento forte. A seguire hanno preso la parola le professoresse Emanuela Esposito ed Irene Paterniti, rispettivamente ordinario ed associato di Farmacologia all’Università di Messina e coordinatore e componente del gruppo di lavoro Infiammazione SIF; il prof. Nicola Silvestris, professore ordinario di Oncologia dell’Università degli Studi di Messina, e Lelio Crupi,  giovane dottorando in biologia applicata e medicina sperimentale. Ricordata da Giuseppe Previti, già presidente del consiglio comunale di Messina, l’apposizione nel  1988 della targa marmorea dedicata allo scienziato Mecnikov alla base della scalinata del Ringo.

Altri ospiti della conferenza stampa, il presidente AVIS di Falcone Orazio Minutoli che ha ribadito l’invito alla donazione del sangue; il Club Kiwanis Messina col suo attuale presidente Angelo Caristi ed il prossimo eletto prof.ssa Mariella Di Giorgi; una rappresentanza della comunità ucraina della città; il prof. Giuseppe Casablanca, direttore dell’Unità Operativa complessa di Chirurgia Toracica dell’A.O. Papardo di Messina e referente dell’importante progetto di screening del tumore del polmone; l’architetto Dario La Fauci.

A seguire un ricco momento conviviale nell’incantevole cornice del Marina del Nettuno per tutti i partecipanti alla conferenza stampa, che ha presentato il 1° Mecnikov  Memorial Meeting che si terrà il 21 settembre alle ore 17:30 alla Chiesa S. Maria degli Alemanni con insigni relatori provenienti da tutta Italia, tra cui: Carlo Ricciardi, Professore  Ordinario  di  Farmacologia,  Università  degli  Studi  di Perugia; Angela Santoni, Professore Ordinario  di  Immunologia  ed  Immunopatologia, Università degli Studi di Roma "La Sapienza”; Armando Santoro, Professore Ordinario di Oncologia, Humanitas University – Milan; Massimo Di Rosa, Professore  Ordinario  di  Farmacologia,  Università  degli  Studi  di Napoli "Federico II. L’evento è aperto al pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina celebra Mecnikov, tutto pronto per il primo memorial dedicato al Nobel
MessinaToday è in caricamento