Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Messina Film Festival a caccia di filmaker: ecco come partecipare al concorso cortometraggi

Presidente di giuria della sezione Marco Dentici

Sarà Marco Dentici, apprezzato scenografo di cinema, teatro e lirica, vincitore di David Donatello, Nastri d’argento e Ciak d’oro, collaboratore di Bellocchio, Maselli, Corbucci e Chabrol, il presidente di Giuria del Messina Film Festival - Cinema&Opera per il concorso di cortometraggi. Lo affiancheranno Eugenio Tassitano, compositore per cinema e teatro e autore di alcuni volumi sul cinema e Lucilla Mininno, attrice e regista.

Una Giuria particolarmente tecnica che avrà il compito di giudicare opere che, nella maggior parte dei casi, per la specificità del tema oggetto del concorso, risulteranno essere inedite e appositamente realizzate per il festival.
Possono partecipare al concorso opere della durata massima di 15 minuti (titoli inclusi) in cui siano presenti storie ispirate ad opere liriche o suoi personaggi o che abbiano musica o arie tratte da opere liriche oppure un’ambientazione in teatro lirico.

La manifestazione si svolgerà dall’1 all’8 dicembre alla Sala Laudamo del Teatro Vittorio Emanuele e la scadenza fissata dal bando per la partecipazione è il 10 novembre 2023. Questa sezione del Festival, la più originale, intende promuovere la creatività contemporanea rispetto ad un tema, il melodramma, normalmente ritenuto lontano dal mondo giovanile. E’ un modo per misurare la percezione che i giovani filmaker hanno di una esperienza artistica
che, apparentemente sembra non appartenere al mondo contemporaneo e che invece evidenzia, sempre più, l’universalità delle sue storie e dei sentimenti.

Mentre la macchina organizzativa si muove a pieno regime, sono state nel frattempo siglate significative collaborazioni con le tre prestigiose associazioni musicali cittadine (Filarmonica Laudamo, Associazione V. Bellini e Accademia Filarmonica), con il Cineforum Don Orione e l’Officina del Sole. Il Messina Film Festival - Cinema&Opera che rinasce dopo una lunga sospensione, è coprodotto dall’Associazione La Zattera dell’Arte, dall’EAR Teatro di Messina, dall’Assessorato Regionale Turismo, Sport e Spettacolo, dal Comune di Messina e si avvale inoltre della collaborazione del Centro Studi Cinematografici di Roma e del Coordinamento Festival di cinema in Sicilia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina Film Festival a caccia di filmaker: ecco come partecipare al concorso cortometraggi
MessinaToday è in caricamento