Lo scrittore antimafia Antonio Mazzeo dice sì alla bella Eleonora

Cronista d'inchiesta e docente alla Galatti, ha sposato a Palermo con rito civile la ricercatrice universitaria Corace. Testimone "morale" l'ex consigliere comunale Gino Sturniolo. Rito civile alla Chiesa sconsacrata di Santa Maria dello Spasimo

Un processo con una sola imputata e che non finirà in Cassazione ma durerà senza gradi di giudizio. Antonio Mazzeo, scrittore antimafia e cronista d'inchiesta (senza tesserino perché in contestazione con l'Ordine dei giornalisti), pacifista e tra i No Ponte più agguerriti ha sposato Eleonora Corace, ricercatrice universitaria.

Il docente di Educazione Fisica alla Cannizzaro-Galatti si è fermato leggendo la pagina d'amore più intensa con la dolce laureata in Filosofia e una carriera universitaria in corso Antonio ed Eleonora si sono uniti con rito civile nella Chiesa sconsacrata di Santa Maria dello Spasimo a Palermo. Testimoni Corrado Speziale per lo sposo, Letizia Corace per la sposa. Gli altri due testimoni, seppur non riconosciuti per numero dal rito civile,  l'ex consigliere comunale di Messina Gino Sturniolo e Matilde Orlando. Il matrimonio è stato officiato da Maria Billè, impiegata al Comune di Palermo.

I testimoni e Tania Poguish, amica degli sposi, hanno letto dei messaggi prima che iniziasse la cerimonia. La coppia ha riunito gli ospiti in un caratteristico locale del Centro storico a pochi passi dalla Cattedrale per la serata di festa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore in municipio, muore un assessore

  • Furto tra i tavoli del McDonald's, indaga la polizia

  • Maltempo, scatta l'allerta rossa: al Comune riunione per decidere sulla chiusura delle scuole

  • E' morta Silvana Grasso, il giudice di Corsi d'Oro e Gettonopoli

  • Movida, lo sfogo di una madre: "Quando mio figlio va a ballare ormai temo il peggio, chiedo aiuto alle forze dell'ordine"

  • Policlinico, anziana cade e sbatte violentemente la testa: oltre dieci ore in barella al Pronto soccorso prima degli esami

Torna su
MessinaToday è in caricamento