rotate-mobile
Cronaca Bisconte

Tensione a Bisconte, famiglia lascia l'albergo e occupa l'alloggio di transito

La prova di forza di una coppia con due bimbi ospite in una struttura ricettiva durante gli interventi programmati negli appartamenti di Messina Social City. Calafiore: "Capiamo le difficoltà, ma il trasferimento è stato necessario dopo che alcuni soggetti hanno impedito alla ditta di lavorare"

Resta calda l'atmosfera all'interno degli alloggi di transito di Bisconte. Nel pomeriggio una famiglia, con due bimbi al seguito, ha fatto rientro nella struttura forzando il cancello. Una prova di forza dopo il trasferimento in albergo reso necessario dai lavori d'impermeabilizzazione del tetto partiti poco prima di Natale. Un gesto motivato dalle difficoltà patite da padre, madre e figli durante la permanenza nella struttura ricettiva dove stavano in quattro nella stanza. Lo sgombero era stato rimandato di qualche giorno dopo l'intervento di Unione Inquilini.

L'assessore ai Servizi Sociali, Alessandra Calafiore, ha segnalato la questione a Messina Social City che gestisce la struttura. "Capisco l'emotività e le oggettive difficoltà degli ospiti - spiega l'esponente di giunta - ma è opportuno chiarire che il trasferimento si è reso necessario dopo che alcuni soggetti hanno reso difficoltoso l'inizio dei lavori. La ditta avrebbe potuto operare con gli ospiti all'interno, ma come ci ha comunicato non è stata messa nelle condizioni. Un fatto di cui Unione Inquilini è a conoscenza. Eravamo inoltre disponibili a consegnare le chiavi degli alloggi in qualsiasi momento per eventuali bisogni durante la permanenza del cantiere, comunque necessario per garantire la sicurezza della struttura".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione a Bisconte, famiglia lascia l'albergo e occupa l'alloggio di transito

MessinaToday è in caricamento