rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Ancora grane economiche tra Fc Messina in liquidazione e il Comune, non pagati i tributi per cartelli pubblicitari

La società di calcio intende resistere in giudizio contro gli avvisi di accertamento per il canone unico patrimoniale su manifesti collocati allo stadio Celeste

In liquidazione per debiti la società di calcio Fc Messina ha grane economiche, a distanza di anni, con il Comune. La Srl ha notificato in tribunale tre atti di citazione per sospendere o far dichiarare nulli tre avvisi di accertamento esecutivi con cui l'ente pubblico contesta l'omesso o l'insufficiente versamento degli importi dovuti a titolo di canone unico patrimoniale per gli anni 2021, 2022, 2023 su 25 cartelli pubblicitari posti allo stadio Giovanni Celeste. Palazzo Zanca ha conferito l'incarico all'avvocato Salvatore Cuscinà. L'udienza è prevista il 30 aprile prossimo. 

Nel luglio scorso la società presieduta da Rocco Arena era finita in liquidazione su sentenza del tribunale civile di Messina. Il club fu a un passo dall'ammissione nella serie C di calcio prima di iniziare il torneo di serie D finito nel peggiore dei modi con la rinuncia alle gare a torneo in corso. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora grane economiche tra Fc Messina in liquidazione e il Comune, non pagati i tributi per cartelli pubblicitari

MessinaToday è in caricamento