rotate-mobile
Incendi

Brucia l'intera provincia, centinaia di vigili del fuoco in azione: soccorsi anche via mare

La Prefettura coordina le attività per lo spegnimento degli incendi che da quasi 24 ore imperversano su tutto il Messinese. Evacuate decine di persone, file in autostrada e danni a case e strutture. Il dialogo anche con la protezione civile nazionale

Prosegue l’attività del Centro Coordinamento Soccorsi attivato questa mattina dal prefetto, Cosima Di Stani, per monitorare i vari roghi in corso nell’intero territorio provinciale e coordinare gli interventi necessari. Nel capoluogo, sono in atto operazioni di spegnimento di incendi di interfaccia, in particolare nelle zone Annunziata, Curcuraci, Faro Superiore, Tono, Castanea e Masse. In tali villaggi sono state risolte, a seguito di intervento dell’Enel, stimolato dal Prefetto, le problematiche segnalate per l’interruzione della corrente elettrica. 

Disagi in città e provincia

Tra le altre molteplici attività, sono state poste in essere anche delle evacuazioni ad opera della Capitaneria di Porto di Messina nelle località Tono e Casabianca di questo capoluogo e dalla Capitaneria di Porto Milazzo con trasbordo dai laghetti di Marinello a Portorosa, rispettivamente, con moto d’acqua forniti dai vigili del fuoco e motovedette. Devastante l'incendio che ha completamente distrutto l'area di servizio Tindari dell'autostrada A20.

Nella zona di Taormina – Giardini Naxos, si sono sviluppati incendi ed è stato necessario evacuare gli ospiti di un agriturismo a Mazzeo.

Si sono registrate delle problematiche anche nell’area di servizio “Tindari”, ove però il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha scongiurato ulteriori gravi danni.

Ad Oliveri alcune abitazioni lambite dal fuoco sono state evacuate, mentre la stazione ferroviaria, chiusa al transito nelle ore pomeridiane, è stata riaperta.

Chiusa l’autostrada A20 tra Patti e Falcone in entrambe le direzioni, anche se sono in atto le verifiche per consentire la riapertura del predetto tratto con direzione Palermo, mentre si registrano gravi criticità nella tratta autostradale Roccalumera – Taormina, presso il cui svincolo è divampato un rogo.

Nell’intera area metropolitana si sono verificati dei black out e delle interruzioni di energia elettrica e fornitura idrica, in ragione della mancata alimentazione delle relative pompe di sollevamento.

Al riguardo, i fornitori sono stati immediatamente sensibilizzati ad intervenire, conseguendo nella quasi totalità dei casi la risoluzione delle problematiche segnalate.

Sono impegnate squadre di soccorso composte da circa un centinaio di uomini e 40 mezzi dei vigili del fuoco provenienti anche da fuori regione e provincia, nonché squadre dell’ispettorato ripartimentale foreste, volontari della Protezione Civile Regionale e personale della Croce Rossa Italiana. A supporto delle predette squadre di terra sono intervenuti mezzi aerei, costituiti da canadair ed elicotteri. L’Esercito ha fornito un’autobotte ed il personale per la bonifica dei siti più antropizzati.

L’intera provincia risulta interessata da numerosi roghi, ragion per cui la Prefettura, pur rappresentando che gli stessi non hanno creato danno alle persone, anche grazie alle operazioni di evacuazione prontamente poste in essere, raccomanda alla cittadinanza di evitare spostamenti non necessari.

Al momento, è in corso una riunione in modalità videoconferenza con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile per un punto della situazione. Il Centro Coordinamento Soccorsi resterà attivo sino a cessate esigenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia l'intera provincia, centinaia di vigili del fuoco in azione: soccorsi anche via mare

MessinaToday è in caricamento