Incendi Mongiuffi Melia

Mongiuffi Melia, appicca incendio e manda in cenere terreno demaniale: preso

I carabinieri hanno scoperto che il punto di innesco del rogo si trova in un terreno di proprietà di un 62enne a cui solo lui poteva avere accesso. Le fiamme hanno distrutto una vasta area nelle campagne del centro jonico

Un uomo di 62 anni è considerato il responsabile di un incendio che ha distrutto un’ampia parte di terreno nelle campagne di Mongiuffi Melia. Le fiamme avevano mandato in cenere un'area appartenente al Demanio. L'indagine ha permesso di risalire all'uomo che è stato denunciato dai carabinieri del luogo per incendio boschivo. E' stata informata la procura di Messina. 

Gli accertamenti dei militari dell’Arma, intervenuti a seguito di un incendio che si era sviluppato in una vasta area demaniale nelle campagne di Mongiuffi Melia, hanno consentito di accertare il punto d’innesco dell’incendio all’interno di un appezzamento di terreno di proprietà dell’uomo ed accessibile esclusivamente dal denunciato. Sul posto i militari hanno rinvenuto e sequestrato un accendino e vario materiale utilizzato per l’innesco.   
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mongiuffi Melia, appicca incendio e manda in cenere terreno demaniale: preso

MessinaToday è in caricamento