rotate-mobile
Cronaca Pistunina

Isola ecologica di Pistunina chiusa e c'è chi trasforma il marciapiede in discarica

L'impianto ha subito dei danni a causa dell'incendio della scorsa settimana. Intanto continua l'abbandono selvaggio di rifiuti davanti l'ingresso. Messina Servizi ha chiesto l'installazione di una telecamera

L'incendio dello scorso 9 luglio ha causato danni anche all'isola ecologica di Pistunina, costretta a chiudere. Ma alcuni incivili hanno trovato una soluzione alternativa: lasciare davanti all'ingresso tutto quello che avrebbero dovuto smaltire nell'impianto. Una soluzione semplice quanto vergognosa di chi invece di recarsi in altre isole decide di sporcare la città. A denunciare l'ennesimo abbandono selvaggio è la stessa Messina Servizi che adesso chiede l'intervento delle forze dell'ordine.

"Ci siamo visti costretti - spiega l'azienda su Facebook -  a chiedere alla polizia municipale di installare una telecamera e di prevedere un appostamento. Rammentiamo a tutti i cittadini che la plastica è possibile conferirla negli appositi contenitori per il porta a porta, e che le altre tipologie di materiali possono essere conferiti presso le altre isole ecologiche. Ricordiamo che gli abbandoni di rifiuti vengono più puniti con un ammenda di 600 euro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola ecologica di Pistunina chiusa e c'è chi trasforma il marciapiede in discarica

MessinaToday è in caricamento